rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Economia Via Caprera, 4

Le bollette di gas ed energia crescono vertiginosamente: Confindustria fonda Credito Energetico

Arriva un nuovo strumento per le imprese grazie all’accordo finalizzato dall’Associazione e due Istituti di Credito: le aziende aderenti a Confindustria Lecco e Sondrio avranno accesso a linee di credito destinate a sostenere i costi energetici e adattabili alle specifiche esigenze

I costi di gas ed energia elettrica crescono in maniera importante. Agli elementi critici di questo momento complesso si è aggiunto, nell’ultimo periodo, l’incremento dei costi energetici: un fenomeno di dimensione internazionale che, in Italia così come nel resto d’Europa, rischia di frenare pesantemente la ripresa post pandemia, evidente nel nuovo slancio dell’attività delle imprese registrato anche sul nostro territorio.

Ricadute importanti si stanno già manifestando, soprattutto sui settori ad elevato consumo: le fatture di energia elettrica e gas per le aziende iniziano a mostrare incrementi consistenti. È inoltre attesa nel prossimo periodo ottobre 2021-marzo 2022 una fase di massima criticità.

Confindustria Lecco e Sondrio, che grazie all’attività del Consorzio Energia Lombardia Nord fornisce alle imprese associate gli strumenti utili all’ottimizzazione della gestione dei contratti, ha voluto individuare interventi mirati per affrontare quella che si può definire una vera e propria “emergenza energetica”.

La valutazione e lo studio delle misure sono stati effettuati dall’Associazione assieme a due Istituti bancari presenti sul territorio, Creval - Gruppo Crédit Agricole Italia e Banca Popolare di Sondrio, con l’obiettivo di fornire uno strumento agevolmente accessibile e con effetti tempestivi.

Ecco Credito Energetico

Nasce così Credito Energetico, l’accordo finalizzato da Associazione e Istituti grazie al quale le aziende aderenti a Confindustria Lecco e Sondrio che sceglieranno di avvalersi dello strumento avranno accesso a nuove linee di credito, destinate a sostenere i costi energetici e adattabili alle specifiche esigenze.

Nell’ambito di tale accordo - fino al 31 dicembre 2021 - le due Banche metteranno a disposizione un finanziamento rateale a condizioni agevolate rivolto alle Imprese per un ammontare massimo di 2 milioni di euro, fatto salvo il merito di credito, della durata di 12 mesi comprensivo di eventuale preammortamento di 3 mesi.

“Gli indicatori economici sono finalmente in ripresa ma ci sono diversi elementi che stanno rendendo complicata la risalita, anche per il nostro sistema produttivo - ha evidenziato il presidente di Confindustria Lecco e Sondrio, Lorenzo Riva -. Ai temi che ci accompagnano da tempo più o meno lungo, fra i quali quello della difficoltà nel reperire risorse umane formate, si aggiunge ora il caro energia per il quale alcuni paventano addirittura un possibile fermo delle attività, soprattutto laddove questo elemento si combina con la carenza di materie prime. Al momento non sembra che sul territorio si possa arrivare a questo punto; tuttavia, il tema dei costi emerge in modo sempre più importante e, con anche il nostro Consorzio, stiamo facendo tutti gli sforzi per affiancare nel modo migliore e più concreto possibile le imprese”.

“In questo periodo le aziende sul fronte costi, oltre al preoccupante rincaro delle materie prime, stanno affrontando una notevole impennata dei prezzi dell’energia elettrica e del gas che non ha precedenti dall’introduzione del mercato libero - ha aggiunto il presidente del Consorzio Energia Lombardia Nord, Giacomo Riva -. Si tratta di un fenomeno evidentemente non solo italiano, ma che attiene piuttosto a dinamiche di livello europeo e mondiale che non potranno essere di soluzione immediata e il cui effetto inizia a farsi sentire sul sistema produttivo. Per questo motivo ci siamo attivati per mettere a disposizione delle associate che dovessero avere necessità di affiancamento sul fronte del credito uno strumento dall’accesso semplice e, soprattutto, veloce. Non dimentichiamo, in aggiunta, che esistono vie per ottimizzare i consumi che, se non eludono del tutto il problema, sicuramente possono essere un aiuto nel contenerli e il Consorzio svolge anche un’attività di supporto utile ad individuarli ed implementarli”.

Lo strumento può essere utilizzato fin da subito dalle imprese associate che per l’attivazione possono rivolgersi a Confindustria Lecco e Sondrio o direttamente ai due Istituti di credito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le bollette di gas ed energia crescono vertiginosamente: Confindustria fonda Credito Energetico

LeccoToday è in caricamento