menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Settima edizione di "Rodacciai Academy", viatico per il lavoro

Scattato il tradizionale corso di formazione dell'azienda di Bosisio Parini, organizzato quest'anno con Ranstad e rivolto ai giovani del territorio

Ha preso il via la settima edizione di Rodacciai Academy, il tradizionale corso di formazione dell'azienda di Bosisio Parini, organizzato quest'anno con Ranstad e rivolto ai giovani del territorio che vogliono intraprendere un percorso professionale nel settore metalmeccanico.

Madrina d'eccezione, martedì sera alla sede di "Noivoiloro" di Erba, l'ex pallavolista Rachele Sangiuliano, campionessa del mondo con la Nazionale italiana che ha utilizzato la metafora sportiva per invitare i ragazzi a non mollare mai nell'inseguire l'obiettivo.

«La pallavolo metafora del lavoro»

«Innanzitutto avere un obiettivo ben chiaro in testa: per me era indossare la maglia della nazionale. Quindi una lunga preparazione con interminabili e noiose partite a palla rilanciata», ha spiegato la Sangiuliano. «Poi gli allenamenti veri e propri, durissimi e spesso in conflitto con la scuola: l'organizzazione diventa fondamentale». Infine la resistenza alla delusione e allo scoramento («quando si perde o quando ci si fa male»), ma soprattutto tanta disciplina, la capacità di fare squadra e la volontà di dare il meglio nell'interesse di tutti.

«Esperienza per l'industria 4.0»

«Ad attendere i venti partecipanti è un mese intenso di orientamento al mondo del lavoro. Attraverso una metodologia didattica innovativa, basata sull'apprendimento tramite l'esperienza, potranno acquisire familiarità con le competenze richieste dall'Industria 4.0», ha spiegato il dottor Marco Onofri, responsabile del progetto per Rodacciai. «Con Rodacciai Academy - gli ha fatto eco Mauro Califano, direttore del personale - il concetto tradizionale di scuola si evolve dal modello "ex cathedra" a un modello "opus" che traspone l'aspetto teorico nella praticità non solo del laboratorio, più o meno virtuale, ma anche e soprattutto nell'ambiente lavorativo di riferimento».

Oltre allo staff di Rodacciai e Randstad,  presenti al battesimo del corso i direttori degli Istituti tecnici e delle scuole professionali Badoni, Enfapi e Aslam, professionisti del settore della formazione, dirigenti sindacali e i sindaci dei comuni di Sirone e Bosisio Parini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Attualità

Si prenota per il vaccino anti-Covid, poi rinuncia: «Ho paura»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento