rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Economia

"Aziende che promuovono la salute", premiate 27 imprese lecchesi

L'iniziativa promossa da Ats Brianza, la consegna dei riconoscimenti nella sede di Confindustria. Ecco i premiati

Sono 27 le aziende della provincia di Lecco premiate nella sala conferenze di Confindustria con il riconoscimento di "Azienda che promuove la salute". Si tratta di un attestato legato all'omonimo programma "Aziende che promuovono salute - rete Whp Lombardia" che si colloca nel processo di promozione della salute negli ambienti di lavoro e ha come obiettivo la promozione dei cambiamenti organizzativi dei luoghi di lavoro affinché possano diventare ambienti favorevoli all’adozione consapevole di stili di vita salutari.

Il riconoscimento è stato rilasciato dall’Agenzia di tutela della salute della Brianza proprio nell'ottica di sostenere il processo di miglioramento continuo delle aziende in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Il programma, infatti, si caratterizza come un percorso volto a rendere strutturale la cultura della “salute” all’interno dell’organizzazione aziendale. L'iniziativa si fonda culturalmente sui principi della Responsabilità sociale d’impresa.

Obiettivo sicurezza e prevenzione dei fattori di rischio per le malattie

"Per la nostra Ats - spiega il direttore sanitario Aldo Bellini - è un tema molto rilevante e qui troviamo terreno fertile con una rete consolidata, grazie soprattutto alla collaborazione di Confindustria Lecco e Sondrio. Il cardine del progetto è presidiare i fattori di rischio relativi alle malattie degenerative, cioè far sì che le aziende promuovano all’interno comportamenti di benessere e tutela della salute. Ciò crea un altro importante risultato, poiché i lavoratori poi portano il messaggio di salute anche fuori, in famiglia e nelle altre relazioni. Ats Brianza continuerà a portare avanti attività di promozione della salute dei lavoratori in modo forte e deciso".

Uno degli interventi nell'incontro di premiazione.

"Lo sviluppo di buone pratiche nell’ambito della promozione del benessere e della salute nei luoghi di lavoro è un aspetto che ha centralità sempre maggiore anche per il sistema produttivo - evidenzia il direttore generale di Confindustria Lecco e Sondrio, Giulio Sirtori - e ne sono una dimostrazione i premi conferiti oggi. I nostri complimenti vanno a tutte le realtà che li hanno meritati e, in particolare, alle aziende associate che si sono distinte con i progetti messi in campo".

Le buone pratiche raccomandate dal Progetto Whp riguardano, in particolare, l’alimentazione, l’attività fisica, il fumo di tabacco, il contrasto alle dipendenze e la conciliazione casa lavoro. Le aziende premiate, oltre ad aver rispettato queste best practice, si sono impegnate attivamente in tematiche quali, ad esempio, l'invecchiamento attivo della popolazione lavorativa, l’inserimento dei giovani negli ambienti di lavoro e la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.

I nomi delle imprese premiate

L’incontro è stato introdotto dai saluti istituzionali del dottor Aldo Bellini e di Andrea Barison, responsabile Area ambiente e sicurezza di Confindustria. In seguito il programma whp e i temi ad esso collegati sono stati esposti dai professionisti di Ats Brianza e dal docente di sociologia economica all’università di Torino Roberto Di Monaco. Un’azienda premiata, Fomas spa, e l’ufficio Politiche sociali della Cgil e Cisl Monza e Lecco hanno portato la loro esperienza all’interno del programma.

Infine, le aziende coinvolte sono state premiate con l’attestato di riconoscimento del lavoro svolto. Di seguito tutte le imprese che hanno ottenuto il premio: ABB spa, A. Agrati spa, Asst di Lecco, Ats Brianza, Arlenico, Biokosmes srl, Carcano, Cgil Lecco, Cisl Monza Brianza Lecco, Digitec, Esselunga, Fomas, Inail, istituto Frisia, Limonta, Limonta Wall, Novatex italia spa, Provincia di Lecco, Prym Fashion e Tesmec spa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aziende che promuovono la salute", premiate 27 imprese lecchesi

LeccoToday è in caricamento