Trafilerie a Lecco: passato, presente e futuro

Uno sguardo sul futuro delle trafilerie in Italia e nel Lecchese, con un occhio alla situazione internazionale

Il 5 marzo si è svolto nell'auditorium della Camera di Commercio di Lecco un convegno organizzato da Siderweb con lo scopo di studiare la situazione delle trafilerie italiane e in particolare lecchesi.

Apre la conferenza il presidente della Camera Vico Valassi, che introduce l'argomento e ringrazia siderweb e gli imprenditori presenti. Sottolinea poi l'importanza di una collaborazione tra impresa e ricerca, citandone come esempio il campus del Politecnico di Lecco.

Andrea Beri, coordinatore dell'Osservatorio Materie Prime Lecchese, esprime le tre domande a cui si cercherà di dar risposta:
1- Quali sono le prospettive dei mercati per le trafilerie?
2- Quale sarà il futuro della siderurgia italiana?
3- Cosa ci si aspetta dai prezzi delle materie prime?

Emanuele Morandi, presidente di Siderweb, chiude gli interventi introduttivi. L'importanza della dimensione social dell'informazione viene evidenziata, e questa deve essere utilizzata per consentire una maggiore collaborazione tra gli anelli della filiera.
Diego Minonzio, direttore de “La Provincia di Lecco”, avrà il ruolo di mediatore, insieme a quello ironicamente autoassegnatosi di tester della comprensibilità degli interventi.

La prima parte è dedicata all'analisi della congiuntura generale e del settore siderurgico.

Il primo a parlare è Gianfranco Tosini, responsabile dell'ufficio studi Siderweb, che mette in luce alcune macrotendenze degli ultimi anni, tra cui le difficoltà dell'area europea, la deflazione in atto e gli afflussi di capitali esteri nell'UE. La ripresa è trainata dalle esportazioni dato che la domanda interna è ancora depressa, e i suoi portabandiera sono le aziende di grosse dimensioni, anche se il difficile accesso al credito ne frena le potenzialità. La disoccupazione continua ad essere in aumento.

Achille Fornasini, chief analyst di Siderweb, mette a disposizione dell'uditorio una mole impressionante di dati, sotto forma di tabelle e diagrammi, sugli andamenti dei prezzi delle materie prime e dei semilavorati, così da creare una panoramica generale che comprenda le coordinate temporali.

L'intervento conclusivo di Umberto De Tata, responsabile finanza agevolata presso Banco Popolare, mette in luce i diversi modi per le aziende, anche di piccole dimensioni, di accedere al credito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La tavola rotonda a seguire vede la discussione vertere sugli argomenti più importanti per gli imprenditori italiani e in particolare lecchesi. Da sottolineare la tematica degli aiuti statali, e quindi della dimensione politica dell'imprenditoria, sollevata da Minonzio in chiusura.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viveva legata a un calorifero: le guardie ecozoofile salvano il pitbull Maya

  • Covid-19, nuova ordinanza regionale: nuove regole per bar e ristoranti, "stop" alle competizioni dilettantistiche da contatto

  • Il governatore Fontana firma l'ordinanza: stop a movida e allo sport dilettantistico

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Auto sfonda il guard rail e precipita da uno dei tornanti della vecchia Lecco-Ballabio

  • Covid-19: tamponi in ospedale, code fuori dalla hall e attesa fino a più di due ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento