rotate-mobile
Economia Molteno

Trafilerie San Paolo investe a Molteno: polo produttivo di 40mila metri quadri

La società con sede a Erba ha emesso il suo primo Minibond da 2 milioni di euro con Mediocredito Trentino Alto Adige: parte dell'importo sarà destinato al nuovo stabilimento

La società Trafilerie San Paolo ha emesso il suo primo Minibond da 2 milioni di euro con Mediocredito Trentino Alto Adige: parte dell'importo sarà destinato al completamento di un nuovo stabilimento da 40mila metri quadri a Molteno che sarà operativo entro la fine del 2023 e genererà occupazione a livello locale.

Trafilerie San Paolo, società situata a Erba in provincia di Como, da più di 50 anni realizza prodotti lunghi trafilati in acciaio - con le relative lavorazioni di decapaggio, ricottura e trafilatura - destinati ai settori automotive, edilizia, ferroviario, oil & gas e aeronautico.

La governance dell'azienda è saldamente in mano alla Famiglia Roda: tutti i sette figli del fondatore Rino Roda - e anche alcuni nipoti - sono attivi all'interno del Gruppo, con ruoli apicali e strategici.

Nuovo polo operativo entro fine 2023

Le nuove risorse finanziarie consentiranno alle Trafilerie San Paolo di proseguire nel progetto di creazione del nuovo polo produttivo di Molteno su un'area di 40 mila metri quadri, ben posizionato sulla superstrada Milano-Lecco, che sarà pienamente operativo entro la fine del 2023 e per il quale è già in corso il trasferimento l'intera produzione delle tre trafilerie del Gruppo (Tsp, Meal e Gerosa). Un progetto complesso e importante che permetterà all'azienda di ottimizzare molte attività e di ridurre in misura significativa i costi.

Le innovazioni degli impianti sono senza dubbio rilevanti e degne di nota, in particolare il nuovo sistema di decapaggio: primo trattamento chimico dell'acciaio completamente green. Non meno importanti le innovazioni sui nuovi forni di ricottura, che lavorano a pieno regime con un abbattimento importante del consumo energetico e sul trattamento di sabbiatura, che avviene con una diminuzione notevole dei tempi di lavorazione rispetto al passato. 
Tutti gli impianti sono informatizzati e robotizzati in modo da garantire una maggiore sicurezza sul lavoro.

"Consolidata la leadership"

"Questa operazione finanziaria ci consente di consolidare la nostra posizione di leadership nel settore dello stampaggio a freddo - afferma Massimo Roda, Cfo delle Trafilerie San Paolo. Questo nuovo capitolo di crescita ci permetterà inoltre di investire in maniera importante per il completamento del nostro nuovo stabilimento di Molteno, a beneficio anche dell'occupazione locale, utilizzando inoltre tecnologie che miglioreranno la qualità del lavoro dei dipendenti e il rispetto dell'ambiente esterno".

"La nostra banca ha seguito con grande interesse la società nella strutturazione e nell'emissione del minibond" afferma Diego Pelizzari, Direttore generale di Mediocredito Trentino Alto Adige. "Credo sia strategica, per una realtà come le Trafilerie San Paolo, la scelta di approcciare il mercato dei capitali utilizzando uno strumento innovativo come questo, utile a sostenere progetti di sviluppo con risvolti positivi in termini di impatto ambientale e riduzione dei consumi energetici. Importante anche la presenza della garanzia europea a valere sul Pan European Guarantee Fund, che abbiamo potuto attivare grazie all'accordo in essere con il Fondo Europeo per gli Investimenti". 

"Un'azienda strategica e a vocazione fortemente industriale del territorio lombardo ha scelto di sostenere il proprio sviluppo, attraverso questa partnership virtuosa con Italfinance e Mediocredito Trentino Alto Adige", afferma Massimiliano Brion, responsabile della Divisione di Finanza Straordinaria e Strutturata di Italfinance. "Il minibond è uno strumento di credito a medio lungo termine innovativo, interessante perché consente alle aziende di accedere al mercato dei capitali in aggiunta al tradizionale canale bancario e di ottenere una forte visibilità sul mercato nei confronti di clienti, fornitori, competitors e altri investitori, per la stima espressa in suo favore dal sottoscrittore. Siamo molto contenti di aver dato il nostro contributo al raggiungimento di questo importante risultato".

Mediocredito Trentino Alto Adige, nel ruolo di arranger, ha fornito il supporto legale per gli aspetti formali, normativi e per la predisposizione del Regolamento del prestito; ha gestito l'attivazione della garanzia europea Egf del Fondo Europeo degli Investimenti; ha fornito l'assistenza fino alla fase finale di emissione del titolo, che è stato sottoscritto interamente dalla banca. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trafilerie San Paolo investe a Molteno: polo produttivo di 40mila metri quadri

LeccoToday è in caricamento