menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Tubettificio Europeo di via Antonio Rosmini: a rischio 119 lavoratori

Il Tubettificio Europeo di via Antonio Rosmini: a rischio 119 lavoratori

Tubettificio Europeo, la crisi non molla la presa: a rischio 119 lavoratori

Lo stabilimento di via Rosmini vivrà un marzo di grande tensione: a fine mese scade il termine per la presentazione del piano di rientro dal debito

Sarà un marzo di grande tensione per tutti i 119 lavoratori del Tubettificio Europeo di via Rosimini: il 31, infatti, scade il termine per la presentazione del piano di rientro dal debito tramite cui l'azienda vuole scacciare il concreto rischio di fallimento; si tratta di una proroga concessa dal Tribunale, visto che la precedente scadenza era stata fissata per il 31 gennaio.

L'aria che tira non è per nulla buona: i sindacati, difatti, non nascondono il proprio scetticismo sull'effettiva capacità dell'azienda di farcela con le proprie forze: più facile, stando al loro pensiero, che si verifichi un subentro all'attuale proprietà, come sembrerebbe possibile dopo quanto emerso dall'ultimo incontro avuto in Provincia lo scorso 24 febbraio.

La "solidarietà" scadrà il prossimo 10 marzo, così i sindacati si stanno muovendo per far ottenere ai lavoratori la cassa ordinaria sino al termine del mese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento