menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Apre il nuovo ristorante di Carlo Cracco in Galleria a Milano

Mercoledì 21 febbraio l'inaugurazione del locale del celebre chef in un edificio di cinque piani per 1.118 metri quadrati

A "Master Chef" hanno celebrato (in maniera assai discutibile) il suo funerale, ma Carlo Cracco è pronto a ripartire con il lancio del suo nuovo ristorante in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano.

Il locale, la cui apertura è prevista mercoledì 21 febbraio, sostituirà quello storico in via Victor Hugo che aveva chiuso i battenti poco prima di Natale.

Si tratta di un ristorante di 1.118 metri quadrati, strappato nel 2017 a Mercedes per un canone annuo superiore al milione di euro. Cinque i piani: l'enoteca nei sotterranei, il laboratorio all'ammezzato, un bar caffè bistrot al piano terra, la sala e la cucina al primo piano e una zona per mostre ed eventi all'ultimo.

Obiettivo: la stella Michelin

Per Cracco - già proprietario di due ristoranti nel capoluogo lombardo - si tratta di una sfida, con possibilità di riconquistare la stella Michelin persa nell'ultima guida proprio a causa del cambio di locale. Massimo riserbo sul menu, che sarà orientato sulla ricerca della qualità del cibo. «Non ci saranno effetti speciali - aveva raccontato ai colleghi di MilanoToday - Io amo la tradizione. Se Milano fosse un piatto sarebbe il risotto alla milanese, un piatto completo proprio come la città».

Da domani anche i lecchesi amanti della cucina e fan di Carlo Cracco avranno così la possibilità di sperimentare un'esperienza decisamente particolare, nella zona più "in" di Milano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento