menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un mese a passo di danza, in Brianza torna la rassegna "Caffeine"

Presentata l'edizione di quest'anno, che si terrà dal 18 settembre al 18 ottobre

Mancano pochi giorni al ritorno di “Caffeine - incontri con la danza”, festival organizzato da Piccoli Idilli che fra il 18 settembre e il 18 ottobre porterà sui palchi della Brianza lecchese performance artistiche di grande rilievo, e che è stato presentato nel pomeriggio di ieri 7 settembre alla sede di Acel service: a illustrare l'edizione numero 6 erano presenti i responsabili del Festival Filippo Ughi ed Eugenia Neri, il Consigliere provinciale con delega alla Cultura e al Turismo Ugo Panzeri, l’Assessore alla Cultura del Comune di Merate Giusy Spezzaferri, l’Assessore alla Cultura del Comune di Osnago Maria Grazia Caglio e la Vice-presidente del CdA del Consorzio Brianteo Villa Greppi Marta Comi.

Quindici spettacoli, di cui 8 gratuiti, che toccheranno Merate, Osnago, Robbiate e l’area territoriale del Consorzio Villa Greppi di Monticello Brianza, come sempre all’insegna della contaminazione fra linguaggi diversi: ci sarà infatti spazio per la danza contemporanea e il teatro danza, ma anche per  danza di strada, etnica e giovane danza d’autore, in un legame indissolubile con il territorio e una contaminazione fra sperimentazione artistica, paesaggio e fruizione dei luoghi.

Tre le compagnie internazionali che si esibiranno durante il festival, provenienti da Spagna, Francia e Svizzera, ma anche gli appassionati spettatori potranno essere protagonisti: agli spettacoli, infatti, si affiancheranno un laboratorio di danza per donne over 45 anni, uno per le scuole medie del territorio e una mostra fotografica che raccoglie i migliori scatti della scorsa edizione di Caffeine, realizzati dai ragazzi del corso di fotografia della danza.

Partner principale dell’edizione 2015 della kermesse è Acel service, che prosegue il suo impegno nella sponsorizzazione degli eventi culturali del territorio: «Anche in questo caso, come per gli altri festival teatrali, ACEL Service lo sostiene e con il suo contributo, insieme a quello di Fondazione Cariplo, lo rende attuabile, nella convinzione che la cultura sia energia per l'anima e per la mente - commenta il Presidente di Acel, Giovanni Priore - Si conferma così l'impegno di ACEL Service a favore del territorio lecchese, a testimonianza di una politica aziendale che abbina qualità del servizio, vicinanza ai clienti e convenienza delle forniture».

Scarica qui il programma di Caffeine 2015

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento