Sabato 5 aprile,ore 21 nella chiesa di San Dionigi a Premana “La passione di Gesù Cristo secondo Giovanni”

  • Dove
    Chiesa San Dionigi
    Indirizzo non disponibile
    Premana
  • Quando
    Dal 05/04/2014 al 05/04/2014
    21
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Nella splendida cornice della chiesa di San Dionigi a Premana sabato 5 aprile alle ore 21, l’associazione musicale “Vocis Musicae Studium” di Oggiono, si esibirà in un concerto che dal tema: “la passione di Gesù Cristo secondo Giovanni”, concerto che va ad anticipare l’apertura della 
10° giornata nazionale UILDM. 

Quest’anno il tema trattato nella giornata nazionale in programma dal 7 al 26 di aprile è: “assente ingiustificato”. Lo scopo è una progressiva eliminazione delle barriere architettoniche e della ingiustificata esclusione dalle scuole di ragazzi con malattie invalidanti. Lo studio è un diritto per tutti ed è alla base di una nazione civile. 
Il concerto sarà una rara preziosa occasione per apprezzare uno splendido esempio della polifonia religiosa del ‘500 italiano, ma sarà anche una occasione per conoscere e condividere gli obbiettivi e le sfide che la UILDM persegue e sostiene con tenacia da tempo nel nostro territorio. Vocis Musiacae Studium, il gruppo polifonico femminile diretto dal maestro Giancarlo Buccino, ha accettato con entusiasmo l’invito alla collaborazione che UILDM gli rivolge ogni anno. 

La serata è proposta dall’Associazione Sportiva Premana. Dunque non solo sport ma anche solidarietà come già dimostrato con il Giir di Mont e la raccolta fondi dicembrina per Telethon. La serata è resa possibile grazie alla preziosa collaborazione della parrocchia di Premana guidata da don Mauro GhislanzoniNella serata del 5 aprile, nell’imminenza della Pasqua di Resurrezione, verrà proposto l’ascolto della “Passio Domini Nostri Jesu Christi Secundum Joannem” del compositore aretino Giovanni Corteccia, che costituisce un esempio pregevole e assai innovativo delle sacre rappresentazioni pasquali che si celebravano nel sedicesimo secolo. In questo caso, infatti, lo schema classico delle passioni responsoriali si amplia e si arricchisce notevolmente, sia sotto il profilo drammaturgico, che sotto quello musicale.

Ciò che era affidato unicamente al ruolo delle “Turbae”, che interpretano spesso con irruenza e foga gli stati d’animo e le intenzioni dei discepoli, del popolo ebreo e dei sacerdoti, si allarga e si completa con la dolcissima “Pietas” che caratterizza le sette “Meditazioni”, per poi spegnersi nella pagina finale dell’ “Evangelium”, accorata e distesa preghiera conclusiva di una folla smarrita alla ricerca di una nuova resurrezione. Alla voce narrante dell’ “Evangelista”, affidata a Giorgio Galimberti, il compito di rendere ancor più coeso e chiaro il significato. 

Un modo speciale per l’Associazione Sportiva Premana con la sezione lecchese della UILDM, il Coordinamento Telethon Lecco e il Vocis Musicae Studium per augurare una serena Pasqua. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • Merateneo - Ciclo conferenze primavera 2021

    • Gratis
    • dal 19 febbraio al 14 maggio 2021
    • online
  • Corso di storia dell'arte "L'Ottocento italiano"

    • dal 11 febbraio al 6 maggio 2021
    • Zoom
  • Dopocena di serendipità - Tra scienza e casualità

    • solo oggi
    • 9 aprile 2021
    • Canali social "Deep Space Lecco"
  • Villa Monastero: calendario mostre e iniziative culturali 2021

    • dal 10 marzo al 31 dicembre 2021
    • Villa Monastero
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    LeccoToday è in caricamento