Il cielo di Primavera, uno sguardo sull'infinito al Planetario

La galassia M104, detta "Sombrero"

Il cielo di primavera è il più "profondo" dei cieli stagionali. La Via Lattea, bassa sull'orizzonte, non ostruisce la vista degli abissi dell'universo: il nostro sguardo può spingersi libero nell'infinito. Ed ecco migliaia di galassie popolare il nero tessuto del firmamento trapunto di stelle e apparire all'osservazione al telescopio.

Questo cielo così particolare e profondo sarà descritto dall'astrofisica Mery Ravasio nella proiezione al Planetario prevista per venerdì 6 aprile. Dalla colossale M87, dominata da uno dei più massicci buchi neri conosciuti, alla bellissima M104 con la sua forma a Sombrero, le galassie sfoggiano tutte le loro forme più ammalianti nel firmamento primaverile. La proiezione inizierà alle ore 21 al consueto prezzo d'ingresso di 6 euro (ridotto 4 euro).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Dopo cena con donne stellari

    • Gratis
    • 5 marzo 2021

I più visti

  • Mostre 2020 a Lecco: il calendario integrale

    • dal 10 dicembre 2019 al 31 marzo 2021
    • Varie
  • Capolavoro per Lecco

    • dal 5 dicembre 2020 al 6 aprile 2021
    • Palazzo delle Paure
  • Merateneo - Ciclo conferenze primavera 2021

    • Gratis
    • dal 19 febbraio al 14 maggio 2021
    • online
  • Corso di storia dell'arte "L'Ottocento italiano"

    • dal 11 febbraio al 6 maggio 2021
    • Zoom
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    LeccoToday è in caricamento