menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giorgio Gaslini (foto giorgiogaslini.it)

Giorgio Gaslini (foto giorgiogaslini.it)

Lecco, un concerto per ricordare Giorgio Gaslini

Al Teatro della società l'omaggio al maestro del jazz italiano

Sarà il Teatro della società a ospitare la serata organizzata per ricordare Giorgio Gaslini, pianista e compositore, a un anno dalla sua scomparsa.

Venerdì 9 ottobre alle 21, dal palco del teatro risuoneranno, infatti le note dei suoi brani per pianoforte solo, in una selezione proposta ed eseguita da Alfonso Alberti, interprete legato a Gaslini da una stretta collaborazione durata negli anni. Fra i brani in programma, anche i recenti "Nella foresta degli alberi sonanti" e "Piano sonata décollage n. 3".

Alfonso Alberti, che eseguirà le composizioni di Gaslini, è pianista e autore di libri sulla musica, cui sono state affidate oltre 100 prime esecuzioni assolute e che ha calcato alcuni dei più importanti palchi d'Europa e del mondo. Un'intesa musicale e umana particolarmente significativa lo ha legato a Giorgio Gaslini, che gli ha dedicato i suoi ultimi brani per pianoforte e il Concerto per pianoforte e orchestra. Accanto ad Alberti, ci sarà la cantante Simona Severini, che interpreterà alcuni brani dal Song Book: Severini, che ha debuttato in concerto con Giorgio Gaslini, nella sua carriera ha collaborato con grandi nomi del jazz italiano: dallo stesso Gaslini, a Enrico Pieranunzi, Gianni Cazzola, Alessandro Galati, Gabriele Mirabassi, Antonio Zambrini. 

A condurre la serata, in dialogo con gli esecutori, il musicologo Maurizio Franco, mentre ospite speciale sarà Enrico Intra, pianista, compositore, arrangiatore e direttore d'orchestra tra i più importanti nella storia del jazz europeo. 

Giorgio Gaslini è stato un grande compositore, direttore d'orchestra, pianista oltre che intellettuale autentico. Protagonista nella storia della musica italiana, ha contribuito all'affermazione del jazz in Italia e ha posto le fondamenta della musica totale europea, e con la città di Lecco ha avuto un legame solido e profondo: «Il maestro è stato particolarmente legato alla città, dove ha trascorso alcuni periodi della sua vita durante la seconda guerra mondiale e ha intrattenuto rapporti di amicizia e collaborazione con varie personalità locali - ricorda l'Assessore alla cultura Simona Piazza - Inoltre, a partire dagli anni Novanta, il maestro Gaslini ha generosamente donato alla città di Lecco il suo personale fondo musicale, che ora si trova ora nella biblioteca specializzata in musica di Villa Gomes ed è fruibile da tutti i cittadini e gli appassionati di musica». Il fondo Gaslini comprende, oltre all'archivio personale e professionale del Maestro, dischi in vinile, CD di jazz, libri di musica e 155 partiture originali manoscritte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento