La Giubiera

La Giubiera (foto tratta da https://associazionescanagatta.blogspot.it)

Tradizionale festa rumorosa per “scacciare l’inverno”
 
Rumore, chiasso ed allegria accompagneranno il tradizionale percorso tra le contrade di Varenna, che si concluderà presso la Sede dell’Associazione Scanagatta, in via dell’Arco, per  brindare con vin brulé e degustare torte caserecce, in compagnia degli Alpini di Varenna
Ingresso libero
 
“Che cosa è la Giubiera?
Si suppone che questa tradizione ricorrente ogni ultimo giovedì di gennaio risalga al periodo romano: infatti anche se già altre considerazioni non facessero pensare alla sua origine del tutto… gioviana, la sola etimologia ve ne indurrebbe senza tema d’errore. Forse anche le antiche feste sementine del calendario latino, che ricorrevano sul finir di gennaio, hanno avuto una loro parte nella genesi di questa tradizione; né ci deve far specie il vedere mescolato il culto di Giove con le feste delle sementi, il Dio era venerato anche come protettore dell’agricoltura. La tradizione nei nostri territori risale quindi ai tempi remoti delle colonizzazioni romane ed etrusche, qualcosa insomma come due o tre migliaia di anni addietro, in cui si celebrava questo rito pagano con lo scopo di propiziare una buona primavera per avere raccolti abbondanti. La fine della stagione fredda e l’avvicinarsi del momento della rinascita primaverile era accolta con giubilo, da qui il termine locale Giubiera. In seguito il rito si trasformò in una festa rumorosa per la scacciata dell’inverno. Anticamente si trascinavano le catene dei camini, sporche di fuliggine, per le contrade del paese fino alla loro totale pulizia.”
 
“Quali sono le origini della Giubiera, diffusa in Lombardia e Piemonte anche con altri nomi (giubiana, giobia, giunee, ginee ecc.)?
Due possibili interpretazioni rimandano a feste religiose dell’antica Roma, in onore di Giunone (da cui giunee, ginee) o di Giove (giubiera, giubiana; da qui la celebrazione nel giorno di giovedì, in piemontese giobia). Si tratta in ogni caso di un’antichissima festività contadina di inizio anno per propiziare le forze della natura che stanno per risvegliarsi e che secondo la credenza popolare influiranno sui raccolti. Il periodo coincide con quello delle “Feriae Sementivae”, feste romane delle sementi; celebrazioni simili erano però diffuse anche in altre antiche culture europee. Per “cacciar via l’inverno” – in molte località simboleggiato da un fantoccio che viene bruciato – lo si “spaventa”, dunque, facendo il più rumore possibile. Un tempo si trascinavano per le strade, spesso ancora innevate, le catene dei camini sporche di fuliggine fino alla loro completa pulizia. Forse dal fatto di tirarsi dietro recipienti di latta è venuta, in tempi abbastanza recenti, l’espressione dialettale lombarda “menà i toll” nel senso di “andar via”.
 
Contatti
Associazione Culturale “L. Scanagatta”
Via Venini 13, 23829 Varenna (Lc)
T/F +39 0341 830775
Mail: ass.scanagatta@tin.it 
Website: associazionescanagatta.blogspot.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Merateneo - Ciclo conferenze primavera 2021

    • Gratis
    • dal 19 febbraio al 14 maggio 2021
    • online
  • Corso di storia dell'arte "L'Ottocento italiano"

    • dal 11 febbraio al 6 maggio 2021
    • Zoom
  • Villa Monastero: calendario mostre e iniziative culturali 2021

    • dal 10 marzo al 31 dicembre 2021
    • Villa Monastero
  • Incontri aperti per il futuro di Galbiate

    • Gratis
    • dal 13 aprile al 18 maggio 2021
    • Incontri online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    LeccoToday è in caricamento