Domenica, 14 Luglio 2024
Eventi Val San Martino / Via Padri Serviti

Il monastero del Lavello fucina di progetti innovativi

Dalle mostre alle diapositive didattiche, dal ticket integrato con Villa Monastero al percorso del Romanico, ecco le iniziative in campo

Eventi culturali, percorsi turistici, ticket integrati con altre location di pregio. Il Monastero di Santa Maria del Lavello si apre sempre di più al pubblico collaborando con le istituzioni e il territorio. Innanzitutto prosegue la mostra dal titolo "La luce e il sapere - Le diapositive didattiche del primo ‘900", visitabile fino al prossimo 29 dicembre dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00, sabato, domenica e festivi dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.00. La Provincia di Lecco e la Fondazione Monastero di Santa Maria del Lavello hanno organizzato una serie di visite guidate alle macchine fotografiche, a cura di Mauro Corneo, e ai vetrini, a cura di Adolfo Lo Stracco.

  • Sabato 29 e domenica 30 giugno: 10.30 vetrini, 15.00 macchine fotografiche e vetrini
  • Sabato 20 e domenica 21 luglio: 10.30 vetrini, 15.00 macchine fotografiche e vetrini
  • Sabato 27 e domenica 28 luglio: 10.30 vetrini, 15.00 macchine fotografiche e vetrini
  • Sabato 14 e domenica 15 settembre: 10.30 vetrini, 15.00 macchine fotografiche e vetrini
  • Sabato 21 settembre: 10.30 vetrini e macchine fotografiche, 15.00 vetrini
  • Sabato 28 e domenica 29 settembre: 10.30 vetrini, 15.00 macchine fotografiche e vetrini

"A poche settimane dall'inaugurazione della mostra e dai concerti di musica con artisti di fama internazionale - commenta con soddisfazione il presidente della Fondazione Roberto Monteleone - la Fondazione Lavello mette a segno un altro successo, la vincita di un bando regionale che permetterà di sviluppare un percorso che integra quanto già iniziato per la promozione del Monastero in un’ottica di rete culturale oltre i propri confini. La creazione del biglietto congiunto tra il Monastero del Lavello e Villa Monastero di Varenna è stato il primo intervento voluto dalla Provincia di Lecco per promuovere entrambe le strutture: di questa iniziativa sono molto soddisfatto perché sta dando buoni risultati".

Monteleone: "Avanti con progetti sinergici, no ai protagonismi di un tempo"

"Ho sempre creduto - aggiunge Monteleone - che in un'epoca super connessa solo attraverso una rete di collaborazione si possano ottenere risultati di alto spessore. I protagonismi e le corse individuali sono cose d'altri tempi che non portano a risultati di qualità. Questa sinergia ha portato ottimi risultati e molti altri progetti sono in fase di realizzazione, grazie anche alle aperture cofinanziate attraverso il progetto di valorizzazione dei siti culturali del territorio con Lario Reti Holding e Fondazione Comunitaria del Lecchese. Infine, la Fondazione ha aderito per la prima volta alla manifestazione Ville Aperte in Brianza, edizione autunnale".

Malugani: "Valorizziamo il Lavello insieme ad altri siti monastici del Lario"

"Proprio in quest’ottica di sinergia e collaborazione - aggiunge il Consigliere provinciale delegato ai rapporti con la Fondazione Lavello Carlo Malugani - ho da sempre voluto l'apertura di un tavolo di lavoro permanente tra Fondazione, Provincia di Lecco e Comune di Calolziocorte. Da questo tavolo di lavoro è nato e si è sviluppato in pochi mesi il progetto della mostra 'La luce e il sapere', molto apprezzato dai visitatori per la sua originalità e peculiarità. Inoltre, la proficua collaborazione col Sistema Museale della provincia di Lecco ha dato avvio a una valorizzazione del Lavello che sarà congiunta ad altri siti monastici lungo la sponda lecchese del Lario, per collegare cultura e tradizione monastica nel nostro territorio provinciale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il monastero del Lavello fucina di progetti innovativi
LeccoToday è in caricamento