menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"EXPOniamoci", parte da Merate la mostra itinerante del Centro psicosociale

I lavori degli ospiti di Cps e Centro diurno saranno ospitati in diverse strutture del territorio

Una mostra itinerante che porterà in tour per il territorio lecchese le opere d’arte realizzate dagli ospiti del Centro diurno di Merate e della Comunità riabilitativa ad alta assistenza di Cernusco Lombardone, durante le attività del laboratorio “Atelier di Pittura”: è EXPOniamoci, che sarà inaugurata il prossimo 23 maggio al Centro psicosociale di Merate.

«Questa iniziativa – spiega Simonetta Martini, psichiatra, responsabile dell’area riabilitativa e delle strutture residenziali del Dipartimento di salute mentale dell’Azienda ospedaliera di Lecco – vuole contribuire, nel suo piccolo, alle manifestazioni legate all’evento mondiale dell’EXPO in sinergia con un percorso creativo sviluppato con alcuni utenti dei nostri servizi». 

«Nell’ambito delle attività riabilitative svolte nelle nostre strutture residenziali – continua la specialista – un ruolo importante è stato attribuito al percorso psico-educativo, rivolto ad utenti e familiari, sulle adeguate condotte alimentari: una corretta alimentazione, infatti, evita l’aumento di peso nelle persone in trattamento farmacologico, facilita il mantenimento di un sano stile di vita e previene le possibili patologie somatiche correlate».

Dal 23 al 30 maggio EXPOniamoci sarà allestita preso il Centro Psicosociale di Merate e, a seguire, dall’8 al 15 giugno presso la hall dell’Ospedale Mandic. Dal 13 al 17 luglio sarà possibile visitarla negli spazi della hall dell’Ospedale Manzoni di Lecco e subito dopo, dal 18 al 26 luglio, approderà presso la Lega Navale Italiana a Mandello del Lario. EXPOniamoci concluderà il suo tour presso la sala civica del Comune di Cernusco Lombardone, dal 4 all’11 ottobre. 

«Toccare più luoghi con questa particolare ed importante mostra – puntualizza Simonetta Martini – vuol dire per noi promuovere maggiormente la sensibilizzazione sociale, affermando che il nostro compito, in qualità di operatori sanitari, è quello del pieno reinserimento della persona in un contesto di vita  non stigmatizzante o emarginante».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento