Eventi Piazza Armando Diaz, 1

Lecco torna "Con la testa all'insù": sabato l'anteprima del Festival ad alta quota con un braccio meccanico alto trenta metri

L'assessore Giovanni Cattaneo e Alessandro Serena, direttore artistico, hanno presentato la tre giorni che si terrà tra la Piccola e il centro storico della città

Giovanni Cattaneo e Alessandro Serena BONACINA/LECCOTODAY

Un'apprezzata manifestazione che torna protagonista in città. Grande attesa per "Con la testa all'insù", la rassegna organizzata dal Comune di Lecco, il festival che porta lo stupore a Lecco, trasformando la città in un enorme palcoscenico a cielo aperto e in un laboratorio delle moderne espressioni artistiche e della festa popolare. Una kermesse di spettacoli eccezionali per lasciarsi trasportare dall'immaginazione e guardare la città con nuovi occhi, grazie alle esibizioni di artisti internazionali e alle più?interessanti compagnie di teatro di strada, una celebrazione della fantasia diventata un?appuntamento fisso dell'offerta culturale lecchese e lombarda.

"Con la testa all'insù": il programma integrale

"Con la testa all'insù" invita gli spettatori a considerare in maniera diversa sia gli spazi pubblici, trasformati in luoghi di esibizione e condivisione collettiva, sia gli esseri umani, capaci di volare sospesi, librarsi nell'aria, compiere vere e proprie prodezze per generare pura gioia visiva, toccando le profondità di ognuno di noi. Stare con la testa all'insù?significa sollevare lo sguardo dai problemi quotidiani per concentrarsi sulla bellezza che ci circonda, tanto quella delle nostre città quanto quella creata dall'arte e dallo spettacolo.

presentazione con il naso all'insù 5 luglio 20214 cattaneo serena-2

Come ogni anno, anche nel 2021 il festival ospiterà?artisti da tutto il mondo: acrobati kenioti che propongono un ricchissimo repertorio di piramidi umane, numeri col fuoco, salti mortali in una veste inedita accompagnata dal meglio della musica made in Usa, un ensemble cubano che s'ispira alle opere di Gabriel Garda Marquez per raccontare la forza delle passioni, un clown argentino il cui linguaggio universale ha giù conquistato le platee di ogni continente. A rappresentare l'ingegno italiano in questa rassegna della meraviglia, una delle compagini più acclamate nei grandi eventi di tutto il mondo grazie alle loro coreografie aeree mozzafiato e agli apparati scenici maestosi, ovver un duo italiano di illusionisti comici capaci di rinverdire la tradizione del varietà con un'energia travolgente e gag esilaranti. L'anteprima del festival andrà in scena già?nel weekend (sabato 10 luglio, rinvio a domenica 11 in caso di maltempo) alla Piccola con i Sonics.

Occorre affrettarsi: sono 113 i posti a disposizione alla "Piccola" e duecento quelli occupabili in piazza Garibaldi. Per informazioni si può chiamare il numero 0341 481143 o scrivere a turismo@comune.lecco.it.

Alla "Piccola" con coperte, cuscini e tappetini

«Rilanciamo un luogo e un tempo - ha introdotto Giovanni Cattaneo, assessore all’Attrattività territoriale del Comune di Lecco -. La “Piccola” ospiterà l’anteprima del Festival e unirà le nostre piazze, sia quelle tradizionali che quelle nuove. C’è l’attenzione legata al tempo, quello dell’estate, un’occasione di ripartenza anche per chi si occupa dell’arte circense, finalmente visibile dal vivo e con una grande qualità internazionale. Ci fa piacere averli nella nostra città, inoltre c’è una coerenza legata ad altre nostre iniziative che vogliono andare oltre i luoghi comuni. Andiamo oltre la diffidenza, infatti gli spettacoli costringeranno le persone a guardare verso l’alto. I presenti si dovranno attrezzare con coperte, cuscini e/o tappetini per fruile dello spettacolo all'aperto».

presentazione con il naso all'insù 5 luglio 20212 giovanni cattaneo-2

«Per me, che lavoro in questo settore degli spettacoli della meraviglia, è molto interessante avere come sponda un Comune come questo, perchè costringe la direzione artistica a fare delle scelte che vanno oltre la semplicità del divertimento - ha aggiunto Alessandro Serena, direttore artistico di Circo e dintorni -. Rivolgiamo l’attenzione ai luoghi dove queste meraviglie vengono messe in scena; è stato scelto un luogo oggi non attrezzato per gli spettacoli: è una sfida da vincere con i Sonics, ritenuti un’eccellenza anche dal Ministero della Cultura. Lo spettacolo viene realizzato con un braccio di trenta metri e ogni volta cambia perchè incastonato in un ambiente diverso. La bella idea dell’assessore è quella di portarsi la sedia da casa, richiama il rito ancestrale dell’ascolto di un racconto attorno al fuoco. Organizzare questi eventi ha uno sforzo organizzativo superiore. Bisogna essere grati alle Amministrazioni, che regalano un banchetto sontuoso a pochi invitati».

presentazione con il naso all'insù 5 luglio 20211 alessandro serena-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco torna "Con la testa all'insù": sabato l'anteprima del Festival ad alta quota con un braccio meccanico alto trenta metri

LeccoToday è in caricamento