Sul Grignone tra storie partigiane e paesaggi mozzafiato

L'itinerario che conduce al rifugio Bietti-Buzzi è uno dei più panoramici della Grigna Settentrionale. Il primo tratto, immerso in una bellissima e fresca faggeta ci permetterà di ammirare le cime della Valsassina e conoscere alcune specie tipiche dei boschi prealpini. Raggiungeremo così la Bocchetta di Prada, avamposto partigiano durante la guerra di Liberazione, dove conosceremo le coraggiose storie della 89a Brigata Poletti che qui aveva il suo bivacco.

Proseguiremo lungo i prati del versante occidentale ammirando il Lago di Como e le cime della Svizzera e, se avremo fortuna, potremo osservare anche qualche esemplare di camoscio o di aquila. Faremo una sosta presso la Porta di Prada, una enorme formazione rocciosa somigliante ad un arco, e nei pressi del rifugio Bietti-Buzzi dove la nostra guida ci spiegherà le caratteristiche dell'imponente sistema carsico che con le sue cavità, pozzi e tunnel sotterranei caratterizza tutto il massiccio della Grigna.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Mostre 2020 a Lecco: il calendario integrale

    • dal 10 dicembre 2019 al 31 marzo 2021
    • Varie
  • Il Giro del Lario in otto ristoranti

    • dal 10 agosto al 29 novembre 2020
    • Vedi programma
  • Mostra e mercatini con la Pro loco Mandello

    • Gratis
    • dal 26 luglio al 25 ottobre 2020
    • Mostra al Lido, mercatini in Piazza Italia
  • La scapigliatura

    • dal 19 settembre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Palazzo delle Paure
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    LeccoToday è in caricamento