"Nessuno sa di noi/Niemand weiß von uns"

Julie Ann Stanzak è una ballerina di fama internazionale, artista della compagnia Wuppertal Tanztheater fondata da Pina Bausch, una dei massimi esponenti del teatrodanza.
Mattia Peretto è un performer affetto da sindrome di down dell'Accademia Arte della diversità, che balla fuori dalle forme convenzionali e codificate, esplorando nuove possibilità del linguaggio del corpo.
In "Nessuno sa di noi/Niemand weiß von uns" Julie e Mattia danzano insieme in uno spettacolo di rara intensità, un incontro profondo tra il corpo perfetto, costruito e allenato della ballerina di formazione classica e la diversità che solo in apparenza inficia la capacità di espressione.
"Nessuno sa di noi", fra gli eventi di punta della rassegna di danza contemporanea Caffeine 0.5, è uno spettacolo che è in primo luogo un incontro fra ballerini così differenti fra loro, e un dialogo sulla maternità, sull'uomo ideale e immaginato, sull'uomo reale. Da non perdere.
"Nessuno sa di noi" - venerdì 26 settembre ore 21, Teatro Cenacolo francescano, Lecco. Ingresso intero 13 euro, ridotto 8 euro.
Coreografie: Julie Anne Stanzak
Regia: Antonio Viganò
Consulenza dramaturgica: Alessandro Serra
con: Julie Anne Stanzak e Mattia Peretto
Produzione: Accademia Arte della diversità - Teatro la Ribalta - Akademie Kunst der Vielfalt
in collaborazione con Compagnia Teatropersona
Coproduzione Bolzano Danza - Bozen Tanz

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Mostre 2020 a Lecco: il calendario integrale

    • dal 10 dicembre 2019 al 31 marzo 2021
    • Varie
  • Capolavoro per Lecco

    • dal 5 dicembre 2020 al 6 aprile 2021
    • Palazzo delle Paure
  • Merateneo - Ciclo conferenze primavera 2021

    • Gratis
    • dal 19 febbraio al 14 maggio 2021
    • online
  • Corso di storia dell'arte "L'Ottocento italiano"

    • dal 11 febbraio al 6 maggio 2021
    • Zoom
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    LeccoToday è in caricamento