Valmadrera: i festeggiamenti per la Liberazione

  • Dove
    Piazza Manzoni
  • Quando
    Dal 25/04/2021 al 25/04/2021
    08:45
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Anche a Valmadrera il prossimo 25 aprile si terranno le celebrazioni per la 76^ Festa della Liberazione.

Questo il programma degli eventi:

  • Ore 8.45
    Alzabaniera a cura del Gruppo Alpini di Valmadrera presso il Monumento agli Alpini - Parco di via Casnedi
  • Ore 9.30
    Ritrovo al Monumento ai caduti e deposizione della corona d'alloro.
    Discorso commemorativo
  • Ore 10.30
    S. Messa presso la Chiesa Parrocchiale

Nel rispetto delle norme anti Covid-19 non verrà effettuato il corteo.

La nota del Comune

Il Comune di Valmadrera commemora, con due eventi, il 25 aprile che è la festa civile più importante del nostro Paese e che entrò ufficialmente in vigore nel 1949 con la legge 269.

Il primo evento si svolge al mattino al cippo dei caduti con le associazioni e le autorità. il secondo è un evento frutto della collaborazione tra l’Assessorato alla Cultura e la Scuola secondaria di primo grado “ L. Bruno Vassena” di Valmadrera: alcuni alunni leggeranno una parte delle commoventi lettere scritte da giovanissimi, di diversa estrazione sociale e provenienza, scritte poco prima della loro uccisione

All’evento hanno aderito tutte le classi  terze della “ L. Bruno Vassena” i cui insegnanti sono i professori Clivati, Magni e Tomaselli con il benestare della Dirigente Scolastica, dott.ssa Carlino

Le lettere sono tratte dal libro "Lettere di condannati a morte della Resistenza Italiana", edito da Einaudi (edizione del 1955) Il volume raccoglie lettere di condannati a morte della Resistenza, in un periodo compreso tra l’8 settembre 1943 e il 25 aprile 1945.

La Resistenza a lungo è stata considerata solo una "cosa di sinistra": fazzoletto rosso e Bella ciao. Poi, negli ultimi anni, i partigiani sono stati presentati come carnefici sanguinari, che si accanirono su vittime innocenti, i "ragazzi di Salò". Entrambe queste versioni sono parziali e false. La Resistenza non è il patrimonio di una fazione; è un patrimonio della nazione.

Aldo Cazzullo in  “Possa il mio sangue servire” scrive chi erano davvero i partigiani. Non erano solo i comunisti dalle bandiere rosse, né, tantomeno, atroci assassini che si scagliarono contro i fascisti a guerra finita. La guerra partigiana coinvolse trasversalmente la società italiana che si oppose con fermezza alle brutture della dittatura e di Mussolini. Chi abbracciò il fucile o semplicemente morì per difendere un ideale, la propria patria, la propria casa o le proprie montagne. Diverse furono le forme di vera e propria Resistenza al nemico, al razzismo, ai rastrellamenti, alle uccisioni degli ebrei o dei propri compagni. Partigiani furono i comunisti, ma anche i cattolici, i preti e le suore, madri e monarchici, autonomi, bersaglieri o carabinieri… I nostri padri e i nostri nonni sacrificarono tutto per noi, per il nostro futuro e per un’Italia migliore. Questo è importante ricordarselo giorno dopo giorno. “

Ed è per questo che si è voluto che giovani ragazzi, futuri cittadini del nostro paese recepiscano, ricordino e trasmettano questo messaggio

L’evento sarà visibile dalle 9 alle 20 sui canali facebook  e youtube della Biblioteca e sul sito del Comune.

Festa della Liberazione 25 aprile 2021-2

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Capolavoro per Lecco

    • dal 5 dicembre 2020 al 4 luglio 2021
    • Palazzo delle Paure
  • Merateneo - Ciclo conferenze primavera 2021

    • Gratis
    • dal 19 febbraio al 14 maggio 2021
    • online
  • Corso di storia dell'arte "L'Ottocento italiano"

    • dal 11 febbraio al 6 maggio 2021
    • Zoom
  • Villa Monastero: calendario mostre e iniziative culturali 2021

    • dal 10 marzo al 31 dicembre 2021
    • Villa Monastero
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    LeccoToday è in caricamento