Come diventare bartender: tutto quello che c'è da sapere

Come si diventa bartender? Quali sono i percorsi da affrontare? Esistono delle scuole apposite? Scopriamo insieme come intraprendere questa professione

In Italia, il settore della ristorazione è sempre in continua crescita. Sarà per le nostre origini, sarà che la buona cucina è ciò che contraddistingue il nostro Paese, certo è, che qualsiasi cosa abbia a che fare con cibo, bevande e simili, se ben gestito può trasformarsi in un vero business. 

Proprio per questo motivo, sono sempre più i giovani che si avvicinano al mondo del Food & Beverage, un settore che fortunatamente non sembra essere stato investito da nessun tipo di crisi. Anzi, il mondo del cibo è in continua evoluzione. 

Tra le figure principali di questo settore, quella che attira più l’attenzione, soprattutto tra i giovani, è quella del bartender, una figura professionale che grazie alla sua preparazione, conosce alla perfezione le tecniche per mescolare al meglio gli ingredienti per i cocktail. 

Come si diventa bartender 

Il bartender come il barman, realizza cocktail ma, grazie alla sua preparazione, conosce alla perfezione le tecniche per mescolare al meglio gli ingredienti, adottando uno stille personale e moderno che lo porta a velocizzare la preparazione dei drink. Si tratta di professionisti che si occupano di cocktail, caffè, quindi un operatore bar, sia esso specializzato in caffetteria che in miscelazione. Bartender, ovvero "guardiano del bar", è colui che prepara cocktail utilizzando tecniche e strumenti moderni, che velocizzano molto la preparazione dei cocktail, ed è una figura adatta a gestire le situazioni e gli ambienti con maggiore affluenza, come discoteche e pub.

La professione di bartender richiede senza dubbio un’adeguata formazione, da conseguirsi con percorsi di studio ad hoc, che diano la possibilità di coniugare passione ed esigenza di guadagno. È quindi necessario studiare e fare tanta gavetta. La teoria da sola non basta, serve la pratica. Esistono scuole specializzate che insegnano l’arte del bartending, corsi della durata anche di 180 ore, dove viene approfondita la cura e lo studio delle materie prime, e la spettacolarità dei movimenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come diventare fisioterapista

Torna su
LeccoToday è in caricamento