Perché imparare il cinese mandarino

Imparare il cinese viene spesso considerato un investimento tra i più vantaggiosi, soprattuto per ragioni lavorative. Vediamo perché è importante conoscere la lingua del futuro

Imparare il cinese viene spesso considerato un investimento piuttosto vantaggioso, soprattutto se si considera il mercato attuale del lavoro. Il cinese infatti, è una lingua fondamentale per trovare impiego nelle aziende odierne. 

La Cina è senza dubbio la principale potenza economica al mondo, e conoscere la lingua è sicuramente un’arma a proprio vantaggio. Il cinese infatti, si sta imponendo sempre più, soprattutto in ambito di affari, commercio, attività produttive, arte e turismo. 

Conoscere il cinese mandarino, significa essere in grado di dare una nuova svolta anche alle opportunità professionali. 

Perché imparare il cinese

Per riuscire a padroneggiare il cinese, è necessario investire tanto impegno, studio e sacrificio. 

Vediamo perché imparare una lingua fatta di ideogrammi, pinyin e toni: 

- Il cinese è la lingua più parlata al mondo, con 1 miliardo e 350 milioni di parlanti. Ovviamente questo è condizionato dalla demografia cinese, ma in gran parte dell’oriente il mandarino rappresenta una lingua franca. 

- Il mercato economico cinese è un insieme di opportunità. Basta vedere città come Pechino e Shanghai per rendersi conto di quanto siano economicamente rilevanti. Allo stato attuale infatti, la Cina è la seconda economia al mondo per importanza dopo gli Stati Uniti. 

- Tiene allenata la mente. Si tratta di una lingua che non si scrive con trascrizione fonetica ma con caratteri. Ciò contribuisce a sviluppare il nostro lato artistico. 

- Permette di conoscere una delle civiltà più antiche del mondo:  la cultura e la lingua cinese hanno origine oltre 5.000 anni fa e sono considerate tra le più ricche e affascinanti.

- Non è così difficile come si pensa. Nonostante richieda molto impegno e studio, la lingua cinese ha una grammatica decisamente più semplice di quella italiana. Anche i caratteri utilizzati nella maggior parte delle conversazioni, sono molti meno di quanto si pensi. 

Come imparare il cinese

Imparare il cinese richiede molto impegno, soprattutto se consideriamo che si tratta di una lingua fatta di ideogrammi. L'alfabeto infatti, è del tutto assente. Sarà quindi necessario memorizzare migliaia di ideogrammi, oltre alla versione scritta del carattere che si basa invece sull'alfabeto latino. 

Studiare il cinese, significa apprendere una lingua e una storia di una delle civiltà più antiche del mondo. Almeno inizialmente però, sarà meglio concentrarsi su uno solo dei due aspetti, in base alle proprie necessità pratiche. C’è chi si concentrerà sul parlato e chi dedicherà molto più tempo alla letteratura e alla memorizzazione dei caratteri. 

A seconda del percorso scelto, per valutare la conoscenza finale della lingua, l'unico esame di lingua cinese riconosciuto è l’Hanyu Shuiping Kaoshi – HSK. Ci si potrà confrontare con il Basic, l’Elementary-Intermediate e l’Advanced.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nonostante la Dad, quest'anno si torna a bocciare

  • Come affrontare al meglio la didattica a distanza

Torna su
LeccoToday è in caricamento