rotate-mobile
Scuola

Buono scuola: chi può richiederlo e come presentare la domanda

Fino alle ore 12 del 21 dicembre 2021 è possibile richiedere il Buono Scuola, a sostegno del pagamento della retta scolastica di una scuola paritaria o pubblica con retta di iscrizione e frequenza

Per quanto riguarda il pacchetto "Dote Scuola" della Regione Lombardia, ricordiamo che fino alle ore 12 del 21 dicembre 2021 è possibile richiedere il Buono Scuola, a sostegno del pagamento della retta scolastica di una scuola paritaria o pubblica con retta di iscrizione e frequenza.

La dotazione finanziaria stanziata è pari a 24 milioni di euro.

Il contributo varia da 300 a 2.000 euro, e sarà erogato entro il 20 aprile 2022 sotto forma di buono online, utilizzabile entro il 30 giugno 2022, a favore della scuola dove lo studente beneficiario termina l’anno scolastico 2021/2022.

Le domande devono essere presentate esclusivamente online sulla piattaforma Bandi Online tramite SPID o CIE - CNS - CNR.

Chi può richiederlo?

- Studenti residenti in Lombardia minori di 21 anni al momento della compilazione della domanda

- Chi frequenta una scuola paritaria o pubblica con retta di iscrizione, con sede in Lombardia o nelle regioni confinanti, purché lo studente rientri quotidianamente alla propria residenza

- Le famiglie con Isee 2021 in corso di validità inferiore o uguale a 40.000 euro (sono valide solo le attestazioni Isee richieste a partire dal 1° gennaio 2021 rilasciate da Inps).

Per maggiori informazioni sull’Isee e dove richiederlo:
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
INPS

Presentazione della domanda

Le domande devono essere presentate esclusivamente online sulla piattaforma Bandi Online tramite SPID o CIE - CNS - CNR. La domanda è presentata tramite autocertificazione: non è richiesta nessuna documentazione.

La domanda può essere presentata da:

- uno dei genitori

- un soggetto rappresentante lo studente minorenne (persona fisica o giuridica a cui il minore è affidato con provvedimento del Tribunale per i Minorenni o che esercita i poteri connessi con la potestà genitoriale in relazione ai rapporti con l’istituzione scolastica ai sensi dell’art. 5, comma 1, lettera l, della L. n. 149/2001)

- lo studente maggiorenne, dichiarando la sussistenza dei requisiti sopra descritti

Il provvedimento di assegnazione del contributo sarà pubblicato sul BURL e sui canali di comunicazione regionali (sito, Bandi Online, canali social). I beneficiari ammessi riceveranno una e-mail all’indirizzo specificato in fase di presentazione della domanda con la comunicazione dell’assegnazione del contributo e delle modalità di utilizzo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buono scuola: chi può richiederlo e come presentare la domanda

LeccoToday è in caricamento