menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Apre in Brianza il primo you-pick garden: 60mila fiori da raccogliere

Ecco quando aprirà e tutte le altre informazioni

Nasce al confine con la provincia di Lecco il primo you-pick garden della Brianza. Sessantamila fiori da raccogliere e uno spettacolo di colori e profumi unico da cui lasciarsi conquistare. A Cornate d'Adda è quasi tutto pronto per l'apertura di "FiorirAnno", il primo luogo della nostra zona dove raccogliere fiori a bulbo e vivere un'esperienza unica a contatto con la natura.

Il progetto, ideato da un giovane agricoltore brianzolo, Nicolò Maggioni, è una novità assoluta in Brianza. Dopo il successo del primo campo di tulipani inaugurato lo scorso anno a Cornaredo, anche nel Monzese la primavera darà agli appassionati la possibilità di passeggiare tra immense distese di fiori colorati per comporre il proprio bouquet. 

A Cornate d'Adda, nel campo che sorge lungo la strada Costiera al confine tra Cornate, Busnago e Trezzo sull'Adda, i visitatori oltre a tulipani, crocus, muscari e narcisi potranno trovare un piccolo orto espositivo, un'area dedicata allo street food di qualità preparato con prodtti della terra e genuini dove godersi qualche momento di ristoro e relax e anche una serie di attività didattiche pensate e dedicate ai più piccoli (gratuite e su prenotazione). 

«Nel campo è ormai tutto pronto» spiega Nicolò Maggioni, 28 anni. «Stiamo solo aspettando un po' di sole per permettere ai boccioli di fiorire completamente». Gli organizzatori, dopo un'intera stagione di preparativi, sono pronti ad aprire le porte ai visitatori. «Contiamo di inaugurare e aprire settimana prossima, verso la fine del mese» spiega Nicolò.

Purtroppo il tempo instabile di queste ultime settimane, le gelate e la nevicata improvvisa di martedì sera hanno ritardato la fioritura. Ma i fiori, anche se ancora un po' timidi, sono pronti a dare spettacolo. 

Come funziona l'iniziativa

Il primo you-pick garden della Brianza aprirà le porte a breve, indicativamente verso la fine della prossima settimana, prima di Pasqua ma la data definitiva verrà comunicata in seguito dagli organizzatori. Il campo resterà aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 17.30 circa. L'ingresso nell'area avrà un costo di tre euro a partecipante e comprenderà la raccolta in autonomia di due fiori da portare a casa. Per ogni fiore in più verrà conteggiato un supplemento di un euro. La tariffa è la medesima anche per i bambini al di sopra dei sei anni di età. Per i più piccoli invece l'ingresso è gratuito. Ai bambini inoltre saranno dedicati alcuni laboratori didattici sul tema dell'apicoltura e delle culture acquaponiche. Le attività per i più piccoli saranno gratuite e andranno prenotate via mail, scrivendo all'organizzazione. A breve verrà pubblicato un mini calendario con tutte le date disponibili. 

Qui il sito ufficiale per tutte le informazioni

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento