menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il workshop si è svolto a Cascina Triulza (foto expo2015.org)

Il workshop si è svolto a Cascina Triulza (foto expo2015.org)

Riuso e riciclo, l'esperienza di Lecco al workshop di Expo 2015

Il Sindaco Brivio è intervenuto al seminario sul taglio agli sprechi che si è svolto a Cascina Triulza

Un workshop sul riuso a Expo 2015, incentrato sul vantaggio, per le pubbliche amministrazioni, di si propone l’obiettivo di fare da traino, nonché di offrire un modello di sviluppo per le cooperative che operano nel settore del riutilizzo degli scarti, nonché per gli amministratori pubblici sensibili al tema della lotta agli sprechi. Ridando valore a quanto viene scartato, si genera infatti ricchezza per l’intera comunità, anche attraverso forme di collaborazione tra Enti Locali e cooperative che operano nel settore e inseriscono nel mondo del lavoro persone svantaggiate.

Fra i protagonisti, chiamati a portare l'esperienza cittadina, anche il Sindaco di Lecco, Virginio Brivio, che ha partecipato assieme ad Andrea Cecchi, Sindaco di San Donato, Andrea Ripamonti, Giuseppe Guerini, Carmine Guanci, Claudio Russo e Luigi Moraschi, presidenti rispettivamente delle cooperative Spazio Aperto, Ecosviluppo, Vesti Solidale, Changelab e Cauto.

«La città di Lecco è stata in grado in questi anni di fare propria quella che ancora viene definita una nuova strategia di relazione tra enti pubblici ed enti del privato sociale – tiene a ricorda il Sindaco di Lecco, Virginio Brivio – andando nella direzione di un welfare sempre più partecipato, territoriale, coeso e che sempre di meno rappresenti la mera espressione di un impegno meramente pubblico di tipo sociale».

In questa attitudine alla coprogettazione si colloca anche l’esperienza del Comune di Lecco, in grado di fungere da modello operativo anche in questo senso a partire dal primo bando di coprogettazione del 2006, avviato proprio nel campo del sociale.

Una delle esperienze attuate in città, che abbina la materia sociale alla cooperazione e al tema principe del workshop, è la raccolta differenziata degli abiti usati, effettuata in città mediante 38 cassonetti raccoglitori dislocati sul territorio comunale di Lecco e passando per quattro diverse associazioni umanitarie operanti sul territorio, che solo nel 2014 ha portato alla raccolta di 150 tonnellate di abiti destinati alla ridistribuzione e, diconseguenza, una riduzione significativa del quantitativo di rifiuti inviati allo smaltimento, la riduzione dei relativi costi e la trasformazione di un rifiuto in un bene con valore economico da impiegare in progetti socio-assistenziali. Il ciclo virtuoso avviato ha inoltre consentito al Comune di Lecco un risparmio complessivo annuo di quasi 19mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento