menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ambiente, da Regione Lombardia tredici impegni contro il cambiamento climatico

Con il documento approvato in Commissione ambiente, il Pirellone "fa la sua parte" in vista dei negoziati di Parigi sull'ambiente

Ci sarà anche la Regione Lombardia alla Cop21, conferenza delle Nazioni unite sul cambiamento climatico che si terrà a Parigi la prossima settimana, e che dovrà discutere di cosa e come fare per far fronte a quella che sta diventanto una vera e propria emergenza ambientale.

In vista di questo importante appuntamento, la Commissione ambiente del Pirellone ha approvato all'unanimità una risoluzione «Per dare un mandato certo all’assessore Terzi che rappresenterà la Lombardia in quella sede – ha detto il presidente Luca Marsico – Dimostrando, inoltre, come sulle questioni ambientali il Consiglio regionale ha unanimità d’intenti».

Il documento, che ora dovrà passare all’esame del Consiglio per l'approvazione definitiva, contiene 13 impegni che la Regione si assumerà per l'ambiente. Di seguito li elenchiamo nel dettaglio:

  • Darsi come obiettivo la riduzione dei gas climalteranti come anche nelle politiche settoriali,
  • definire obiettivi di riduzione di questi gas per contenere l’aumento della temperatura globale entro i 2° rispetto ai livelli pre-industriali,
  • rispettare le date convenzionali stabilite dalla comunità internazionale aggiornando al 2030 le pianificazioni Pear (Programma energetico ambientale regionale) e Pria (Piano regionale degli interventi per la qualità dell’aria) per abbattere ulteriormente le emissioni climalteranti, e indicare poi i nuovi obiettivi per il 2050,
  • armonizzare progressivamente tutte le pianificazioni di settore al Piano Clima della Lombardia e al Piano per i cambiamenti climatici, rendendoli degli strumenti di governance effettivi per proteggere le popolazioni e i beni materiali e naturali,
  • investire in nuove politiche integrate che garantiscano il raggiungimento degli obiettivi di tutela ambientale (trasporti meno inquinanti; mobilità condivisa, ciclistica e elettrica; green economy, energie rinnovabili; riciclo e riuso delle materie; limitazioni al consumo di suolo; innovazione nel settore agricolo e forestale),
  • ideare e attuare “piani di mitigazione” e “piani di adattamento”,
  • condividere gli obiettivi con enti e amministrazioni locali,
  • avviare processi di innovazione nel sistema produttivo,
  • fare informazione per promuovere comportamenti e stili di vita più sostenibili,
  • avviare collaborazioni con le Università per programmi di ricerca sull'ambiente,
  • monitorare gli interventi che saranno messi in atto,
  • favorire attivamente scambi di esperienze e sviluppo dei protocolli di collaborazione con altri enti,
  • aggiornare il Consiglio regionale sull’attuazione complessiva delle iniziative, delle politiche e dei piani settoriali adottati.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento