La Provincia di Lecco condivide il progetto e-Moticon per lo sviluppo della mobilità elettrica

Il progetto riunisce 15 partner provenienti dalle nazioni che compongono la regione alpina e coinvolge 41 osservatori. Usuelli: «obiettivo primario di sviluppare una mobilità sostenibile»

La Provincia di Lecco, in accordo con Regione Lombardia, condivide gli obiettivi e le finalità del progetto europeo e-moticon (e-MObility Transnational strategy fon an Interoperable COmmunity and Networking in the Alpine Space) che ha come focus strategico lo sviluppo sinergico dell'infrastruttura di ricarica come un prerequisito per un ulteriore sviluppo della mobilità elettrica nelle Alpi.

Il progetto e-moticon, di cui la società Rse (Ricerca sul sistema energetico) è capofila, riunisce 15 partner, provenienti dalle nazioni che compongono la regione alpina (Italia, Austria, Francia, Germania e Slovenia) e coinvolge 41 osservatori e diversi portatori di interesse.

Consigli comunali di Lecco plastic-free

L'obiettivo del progetto è quello di indicare soluzioni al problema della diffusione non omogenea della mobilità elettrica nello spazio alpino, fornendo alle pubbliche amministrazioni una strategia transnazionale basata sull'interoperabilità dei sistemi di ricarica dei veicoli elettrici, per la pianificazione dell'infrastruttura di ricarica ad accesso pubblico che possa essere recepita negli strumenti di pianificazione urbana e della mobilità. In quest'ottica il ruolo della pubblica amministrazione è essenziale per coordinare investimenti, anche privati, a livello locale.

Il progetto e-moticon programma Spazio alpino contribuisce al miglioramento della cooperazione tra le regioni europee e mira a supportare uno sviluppo regionale sostenibile nelle aree alpine, ai fini di contribuire alla strategia Eu 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva dell'uso dell'energia.

In quest'area si contano oggi da 15 a 235 stazioni di ricarica elettrica ogni milione di abitanti e da 70 a 470 veicoli elettrici ogni milione di abitanti. Dati che possono certamente essere migliorati per garantire una maggior diffusione del veicolo elettrico.

Il commento di Usuelli

Il Presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli commenta: «Come ente di area vasta vogliamo promuovere la mobilità elettrica con l'obiettivo primario di sviluppare una mobilità sostenibile in accordo con le procedure nazionali e internazionali; in questo senso il progetto e-moticon rappresenta una importante opportunità. La collaborazione e la condivisione degli obiettivi sono fondamentali per concretizzare questa rivoluzione, in quanto si toccano diversi aspetti: la diffusa consapevolezza ambientale, lo sviluppo delle smart city, la diversa concezione della mobilità sostenibile e quindi della proprietà dei veicoli, la trasformazione dei sistemi di produzione di energia. In questo contesto la Provincia di Lecco ha già sviluppato molti progetti e iniziative, anche a livello locale, con la redazione del Piano provinciale per la localizzazione delle infrastrutture di ricarica elettrica. La condivisione degli obiettivi previsti dal progetto e-moticon può contribuire a sensibilizzare ulteriormente anche i Comuni, oltre ai singoli cittadini, verso i temi della mobilità sostenibile, incentivando lo sviluppo di reti di ricarica a supporto della circolazione di veicoli elettrici e ibridi plug-in e la diffusione di un’infrastruttura efficiente, rendendo di fatto il nostro territorio più competitivo e attraente anche verso l’utenza straniera turistica e non solo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo: dal San Martino si stacca una frana, nessun danno alle abitazioni

  • Guida Michelin, il Lecchese si conferma: "Porticciolo" e "Pierino Penati" rimangono stellati

  • Merate: scomparsa Tatiana Malikova, cittadina russa residente in una struttura ricettiva

  • Civate: pescatori trovano resti umani nel lago di Annone, indagano le forze dell'ordine

  • Statale 36: chiusa la Lecco-Ballabio, traffico in tilt in città

  • Le migliori scuole della provincia di Lecco: i risultati per ogni indirizzo

Torna su
LeccoToday è in caricamento