Comprare casa a Lecco: come scegliere l’immobile, il quartiere e il notaio

Se stai valutando di comprare casa a Lecco, ecco qualche suggerimento su come scegliere il quartiere, l'immobile e il notaio

Quando si decide di acquistare una casa, è necessario prendere in considerazione non solo l'immobile in sé, ma anche il quartiere in cui si trova, ed è necessario anche scegliere con cura il notaio presso il quale gestire la pratica.

Se stai valutando di comprare casa a Lecco, ecco qualche suggerimento su come scegliere il quartiere, l'immobile e il notaio.

Informarsi sul venditore

Prima cosa da fare è quella di informarsi accuratamente sul venditore. Se la sua affidabilità è facilmente controllabile quando si procede all'acquisto tramite un'agenzia, più difficile diventa quando ci si rivolge ad un privato. Dobbiamo innanzitutto capire se la persona con la quale stiamo contrattando sia il reale proprietario dell'immobile o un procuratore con regolare mandato. Dobbiamo poi verificare se il proprietario sia in regime di comunione di beni, verificando che il coniuge sia consenziente alla vendita.

Nel caso di acquisto da parte di un'impresa, dobbiamo accertarci che non sia in fallimento e che quindi non ci siano sequestri sull'immobile.

Una volta che abbiamo accertato la legittimità del proprietario, è importante capire come sia venuto in possesso della casa. Per questo motivo, dobbiamo richiedere i documenti che testimoniano l'acquisizione dell'immobile. Da controllare poi la situazione ipotecaria, una verifica che solitamente viene effettuata dal notaio. Importante, inoltre, capire l'accastamento della casa: in questo caso, bisogna recarsi all'Agenzia del Territorio e richiedere una visura catastale.

Non meno importante, prima di procedere all'acquisto di un immobile, è capire il suo accatastamento. In questo caso bisogna recarsi all'Agenzia del Territorio e richiedere una visura catastale. 

Scegliere il quartiere giusto

A metà strada tra città e natura, la città di Lecco può essere la scelta giusta per famiglie che cercano la tranquillità e per investitori che intendono creare un’attività ricettiva. Comprare casa a Lecco però, può significare investire molto tempo e denaro, ecco alcuni consigli per pianificare al meglio ogni aspetto: 

- Verificare che si tratti di una zona sicura. Quando si parla di sicurezza, viene spontaneo pensare al piano al quale si trova l’appartamento, alla presenza o meno di inferriate o a dispositivi anti intrusione. Si tratta di una zona poco frequentata e buia, dove magari si sono verificate recenti aggressioni o furti? Quando visiti una casa, fai in modo di tornarci in altri orari per rivedere la zona.

- È una zona ben fornita? Nel quartiere ci sono negozi di alimentari, bar, farmacie e principali servizi come la posta, la banca, la scuola?

- Ci sono posti per lo svago e il tempo libero? Prenditi tempo per fare una passeggiata nel quartiere. 

- È una zona rumorosa? Se dispone di ampie strade, molto frequentate soprattutto negli orari di punta, ma ha anche affacci su stradine isolate e silenziose, potrebbe essere una soluzione. 

- È ben collegata al resto della città? A meno che tu non decida di vivere in centro città, consapevole di tutti i problemi legati al rumore, traffico, smog, parcheggio, ecc., devi considerare che probabilmente avrai bisogno di spostarti per acquisti o visite ad amici e parenti. Esistono dunque percorsi che in tempi ragionevoli possano portarti in altre parti della città? Se in caso di necessità dovessi usare i mezzi pubblici, quanto è servita la zona? Ci sono fermate dell'autobus vicine all'isolato che hai adocchiato? C'è un collegamento diretto con la stazione? (Nella maggior parte dei casi, a Forlì, la risposta è sì.)

- È una zona in espansione? L'acquisto di una casa è un investimento economico. Anche se il tuo obiettivo non è quello di rivendere e speculare nel breve termine, se deciderai di rivendere casa, dovrai stare attento a recuperare almeno il denaro speso. 

Come scegliere l'immobile giusto

Purtroppo non esistono regole universali per scegliere la casa giusta da acquistare. Ognuno avrà esigenze diverse, stili di vita e budget differenti. È utile quindi cercare di capire esattamente di che cosa hai bisogno. 

- Se sei single, la casa giusta per te potrebbe essere un appartamento piccolo e comodo. Basterebbe un grande soggiorno con angolo cottura in cui accogliere gli amici, una camera da letto con bagno e al massimo una stanza per gli ospiti possono essere sufficienti per una persona che vive sola.

- Una coppia invece, potrebbe optare per una casa più grande, che dovrà tenere conto delle esigenze di entrambi. Se lavorate in luoghi diversi, una buona idea potrebbe essere quella di cercare casa in una zona equidistante dal luogo di lavoro di ciascuno dei due. Acquistare una casa con una stanza in più poi, potrebbe essere la scelta giusta. Per il momento potrete adibirla a studio, palestra, sala lettura o ancora a stanza per gli ospiti. Un domani, potrebbe diventare una perfetta cameretta.

- La scelta di una casa per la famiglia invece, deve tenere conto che con i figli cambiano le esigenze, gli spazi e le priorità. Se hai figli piccoli è importante scegliere una casa che si trovi in una zona tranquilla, vicino ad asilo e aree verdi. Durante l’infanzia anche una sola stanza potrebbe essere sufficiente, ma crescendo, ognuno vorrà il suo spazio. La vostra futura casa dovrà avere alcuni aspetti essenziali: parcheggio comodo, ascensore, organizzazione degli spazi, vicinanza ad un supermercato o alla fermata dell’autobus. 

- Se si hanno animali domestici, è importante acquistare una casa che abbia lo spazio sufficiente da consentire loro di muoversi liberamente. Un balcone o una zona di giardino dedicata in cui potersi godere un po' di verde in tranquillità. 

La scelta del notaio

Per portare a termine l'acquisto della tua casa avrai bisogno di recarti presso uno studio notarile dove gestire la pratica. La scelta del notaio spetta all’acquirente: è una scelta che deve essere fatta liberamente senza essere condizionata da nessuno, né dall’agente immobiliare che ha seguito la vendita, né dal funzionario di banca che vi finanzia il mutuo né da nessun altro. Ecco alcuni criteri in base al quale scegliere il notaio:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • è presente sul territorio: scegliendo un notaio con lo studio in città, potete contattarlo ogni qual volta ne abbiate bisogno.
  • richiedi un preventivo: il notaio non va scelto solo in base al prezzo, perché in una compravendita dove sono in ballo migliaia di euro, scartare un notaio per due soldi potrebbe non valere la pena. Ma per fare un buon preventivo il notaio ha bisogno di capire cosa intendete acquistare e a che prezzo. Per cui richiedere un preventivo vi permette di avere un contatto diretto con lui o un referente del suo ufficio. Questo vi darà modo di capire la sua disponibilità e la sua professionalità. 
  • è meglio se ti ispira fiducia: è assolutamente importante che il notaio a cui affiderete la pratica ti ispiri fiducia, per cui fissa un appuntamento per un colloquio o come detto sopra per un preventivo, e vedi che effetto ti fa.

Se la compravendita è priva di problematiche varie, qualsiasi notaio va bene; ma il bravo notaio si vede nel caso sussistano problematiche e dalla sua capacità a risolverle. Se hai deciso di acquistare un immobile con casistiche particolari, ad esempio:

  • vuoi fare dei lavori di ristrutturazione e non sai come fare con i tempi per la residenza;
  • se ti accolli il mutuo già presente sull’immobile;
  • se sei già proprietario di un immobile e vorresti intestare la nuova casa a tuo figlio per non perdere le agevolazioni prima casa ecc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto in valle San Martino per la scomparsa a 54 anni del dentista Roberto Carrara

  • In visita a Varenna, Vittorio Sgarbi conquistato da Villa Monastero

  • Viveva legato sul balcone: cagnolino tratto in salvo dalle guardie ecozoofile

  • Ubriaco, si lancia nel lago con la jeep: 36enne salvo per miracolo

  • Lutto nell'alpinismo: addio a Matteo Pasquetto, grande amico dei Ragni Lecco

  • Malore fatale sul Monte Legnone, Mandello piange Paolo Villa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento