Giovedì, 21 Ottobre 2021
Imprese

Che cos'è la visura camerale

La visura camerale contiene informazioni necessarie ad identificare un’azienda o una società. Scopri come richiederla

La visura camerale è un documento che contiene le informazioni anagrafiche, giuridiche, economiche e fiscali depositate presso le Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura su qualunque impresa italiana, individuale o collettiva iscritta al Registro Imprese.

In Italia, per esercitare un'attività economica sotto forma di impresa, è infatti obbligatorio iscriversi al Registro Imprese tenuto presso la Camera di Commercio di competenza.

Può essere richiesta solo per le categorie appartenenti a Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura e non è possibile richiederla per Albi Professionali. All'interno della Visura Camerale sono riportati i dati dell’azienda tra cui: riferimenti d’iscrizione, sede legale, partita Iva, oggetto sociale, capitale sociale, titolari e soci con relative quote, Pec, amministratori, attività, albi ruoli e licenze.

Visura camerale, le tipologie

La visura camerale può essere di due tipi:

  • ordinaria: contenente le principali informazioni su un'azienda, quali i dati anagrafici, partita IVA, la data di costituzione, natura giuridica, codice REA, e-mail certificata, stato dell'attività, capitale sociale, numero di dipendenti, partecipazioni in altre società, amministratori, soci e loro cariche;
  • storica: contenente, oltre alle informazioni della Visura ordinaria, la storia delle modifiche subite dalla società fino al momento in cui è stata richiesta la visura. Riporta quidni tutte le iscrizioni e i depositi degli atti nel Registro Imprese avvenuti dal momento della costituzione societaria.

A cosa serve

Rivolta a imprenditori, privati, pubbliche amministrazioni, associazioni dei consumatori e degli utenti e altri operatori economici, la visura camerale garantisce l'effettiva esistenza dell'impresa e la pubblicità legale di tutti gli atti che la riguardano, permettendo ai cittadini di ottenerne informazioni specifiche e valutarne la solidità.

Conoscere aspetti quali la composizione sociale di un'azienda (i soci), gli amministratori e le cariche sociali permette di sapere in anticipo quali sono le persone con cui ci si troverà a lavorare o ad interfacciarsi e i loro rispettivi ruoli.

Come ottenere la visura camerale

La visura può essere richiesta da chiunque per tutte le imprese del territorio nazionale. Il legale rappresentante o il titolare dell'attività imprenditoriale può avere gratuitamente la Visura camerale della propria impresa. Basta essere in possesso di SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o di CNS (Carta Nazionale dei Servizi), strumenti entrambi rilasciati gratuitamente dalle Camere di Commercio e che certificano la propria identità confrontandola con la carica presente nel Registro Imprese. La visura può essere richiesta:

- direttamente agli sportelli della Camera di Commercio;

- telematicamente accedendo al portale www.registroimprese.it. Per richiedere la visura non occorre registrarsi, è sufficiente inserire la denominazione dell'impresa e la provincia di apparteneneza. Il pagamento dei documenti richiesti deve essere effettuato on line con carta di credito accettata dal sistema;

- telematicamente attraverso la sottoscrizione della Convenzione Telemaco. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Che cos'è la visura camerale

LeccoToday è in caricamento