menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Come fare un curriculum vitae

Ecco alcuni onsigli pratici per scrivere un curriculum vitae efficace

Quando siamo alla ricerca di un nuovo impiego o della prima esperienza di lavoro, è molto importante giocare bene le proprie carte, sfruttando al massimo la prima impressione. Avere un curriculum vitae efficace, potrebbe fare la differenza.

Il curriculum infatti, è il nostro biglietto da visita per le aziende. Per questo, nella sua compilazione, dobbiamo prestare molta attenzione, mostrando precisione, chiarezza e professionalità.

Ecco alcuni suggerimenti utili per compilare al meglio il proprio curriculum.

- Personalizzazione

Il curriculum deve essere personalizzato a seconda della posizione e dell'azienda per cui ci si candida. È infatti consigliabile evidenziare ciò che maggiormente si addice al profilo richiesto, mettendo in luce il proprio percorso formativo e le proprie abilità in base alle caratteristiche ricercate da chi offre il posto di lavoro. Inoltre, bisogna osservare con attenzione se l'azienda o l'annuncio richieda esplicitamente il curriculum in uno specifico formato (ad esempio Curriculum europeo o europass CV).

- Dati personali e di contatto 

Le prime informazioni leggibili sul curriculum devono essere ovviamente quelle personali: nome, cognome, data di nascita, residenza, contatti (mail e telefono) e, volendo, anche i link dei propri account social, soprattutto se ci si candida per professioni legate al mondo digitale.
Per quanto riguarda la foto, va ricordato che questa non è obbligatoria. Nel caso però si decida di metterla, è importante sceglierne una che sia il più possibile professionale. 

- Esperienze di studio e lavorative

Per quanto riguarda il percorso formativo, è opportuno inserire nel curriculum il titolo di studio e la scuola presso la quale si è conseguito, inserendo eventualmente le esperienze all'estero e il voto di diploma o laurea.
Per quanto invece riguarda il percorso lavorativo, va inserito il titolo di lavoro e il ruolo svolto, inserendo inoltre il nome delle aziende in cui si è lavorato con le date di inizio e fine di ogni collaborazione. È bene iniziare sempre dall'esperienza più recente e aggiungendo via via le precedenti. Inoltre bisogna aggiornare di volta in volta il curriculum, aggiungendo i corsi di formazione svolti, anche se brevi: servirà a mostrare che ci si aggiorna e che si ha interesse per il proprio lavoro.

- Competenze professionali e personali, punti di forza e di debolezza, aspettative

È consigliabile sottolineare i propri punti di forza e le proprie aspettative inerenti il lavoro, cercando così di catturare l'attenzione dei selezionatori. Mai gonfiare dati o competenze che non si possiedono. Aggiungete al cv anche le vostre passioni o i vostri interessi. In generale è sempre bene farsi vedere come una persona che ha altri hobby o attività di interesse extralavorativo.

- Motivate i periodi di inattività 

La presenza di periodi di inattività all'interno del curriculum rischia spesso di danneggiare un candidato, ma non rappresenta necessariamente un ostacolo. L'importante è saper contestualizzare queste pause. Se state ancora lavorando da un'altra parte, invece, aspettate il colloquio per spiegare come mai volete lasciare il vostro lavoro attuale.

- Leggibilità

Il curriculum deve essere facilmente leggibile. Per questo si consiglia l'uso di elenchi puntati e di parole in grassetto per sottolineare e richiamare l'attenzione su alcuni passaggi. Da evitare invece l'utilizzo del corsivo, che rende più pesante la lettura.

- Tenere traccia delle candidature

Infine, si consiglia di tenere una traccia di tutte le posizioni per le quali si è inviata la propria candidatura, in maniera tale da non farsi cogliere impreparati in caso di chiamata. 

    Data, firma e autorizzazione al trattamento dei dati personali: aggiornate la data in calce al curriculum tutte le volte che inviate il curriculum: nessuno vuole ricevere un documento datato a mesi prima. Fondamentale anche la firma autografa e l'autorizzazione al trattamento dei dati personali. 

    Scrivere il curriculum: errori da evitare

    Ecco alcuni errori da evitare assolutamente quando si scrive il curriculum:

    • essere poco precisi e confusionari;
    • usare foto non professionali;
    • scrivere troppo (1 pagina dovrebbe essere sufficiente, al massimo 2);
    • scrivere cose false;
    • usare lo stesso curriculum per offerte diverse;
    • tralasciare le cose importanti (anche gli hobby);
    • fare errori di ortografia;
    • usare caratteri strani o troppo corsivo e grassetto;
    • scrivere frasi lunghe;
    • non iniziare le frasi con termini di azione;
    • usare abbreviazioni o sigle;
    • ricorrere a una terminologia professionale o tecnica se non è rilevante per la posizione ricercata.

    Chi ci può aiutare a scrivere il Cv a Lecco

    Informagiovani: Orari di apertura al pubblico

    martedì: 14.00 - 18.00
    mercoledi: 9.00 - 13.00
    giovedi: 14.00 - 18.00

    Contatti: Tel 0341.493790   Mail  informagiovani@comune.lecco.it

    - Centri per l'impiego

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento