menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Come scegliere il migliore aspirapolvere: guida all'acquisto

L'aspirapolvere è un elettrodomestico comodo e indispensabile, ma per non sbagliare acquisto è importante sapere come sceglierlo

Uno degli elettrodomestici che non possono mancare in casa è senza dubbio l’aspirapolvere, un elemento che è in grado di rimuovere qualsiasi traccia di polvere, briciole e sporcizia. 

In commercio si trovano tantissime tipologie di aspirapolvere, e scegliere è diventato difficile, vista la grande quantità di prodotti che compongono il mondo della pulizia casalinga. 

Quante volte vi è capitato di chiedervi quale sia il miglior aspirapolvere per la vostra casa? 

Vediamo quali sono i fattori da considerare prima di procedere all’acquisto. 

Tipologie di aspirapolvere

Per trovare il migliore aspirapolvere per te e per la tua casa, devi considerare alcune delle principali differenze tra i modelli disponibili sul mercato:

  • Verticali, una delle tipologie più diffuse sul mercato, accessibili nel prezzo e facili da usare. Estremamente efficiente nella pulizia dei tappeti, ma molto grandi e voluminose. Gli aspirapolveri verticali sono disponibili con sacco destinato alla raccolta del materiale e aspirato, e senza sacco;
  • A stelo più comunemente conosciuto come scopa elettrica, meno ingombrante ma con una potenza minore. Sono disponibili con o senza filo e con o senza sacchetto;
  • A traino non forniscono lo stesso livello di pulizia dei tappeti, ma sono molto versatili e adatti per la pulizia di pavimenti come legno e piastrelle. Sfortunatamente questa tipologia è più costosa rispetto agli altri modelli;
  • Robot non richiede quasi alcun intervento da parte dell’utente, in quanto svolgono il lavoro autonomamente. Sono senza fili e programmabili, in grado di farti risparmiare molto tempo. Si può dire che il robot sia il migliore aspirapolvere per tutte quelle casa che hanno già un aspirapolvere verticale;
  • A bastone, una delle tipologie più economiche, leggere e facili da usare. Grazie alla loro forma, possono essere riposti ovunque e sono perfetti per una pulizia veloce. Mancano però di potenza e della capacità di pulizia profonda;
  • Portatili sono piccoli e maneggevoli, perfetti per essere utilizzati in luoghi difficili da pulire. 

Fattori da considerare quando si acquista un aspirapolvere 

Al di là della tipologia di aspirapolvere, ecco quali sono i fattori da tenere in considerazione prima di acquistare una:

  • Peso: elencato all’interno dei dettagli del prodotto, ti aiuterà a determinare se puoi gestire comodamente l’elettrodomestico o meno;
  • Costo: i prezzi variano dalle 30 euro a oltre 1000 euro. Assicurarsi sempre che qualsiasi modello sia in linea con i vostri scopi;
  • Estetica: se hai una casa elegante, opta per un aspirapolvere con il giusto colore e il giusto stile;
  • Con o senza sacco
  • Livello di rumore: è possibile cercare modelli con basse emissioni di rumore;
  • Componenti aggiuntivi: accessori per aiutarvi in situazioni di pulizia difficili 
  • Consumo energetico: molti modelli consumano davvero troppo. I produttori tendono a vantarsi della potenza elevata dei propri aspirapolvere, relazionandola con l'efficacia di aspirazione. In realtà la potenza riportata in etichetta, indica il consumo elettrico e quindi quanto l'utilizzo dell'apparecchio peserà sulla bolletta della luce;
  • Ambiente: i produttori chiamano aspirapolvere "eco" o "green", i modelli che consumano tra i 1.200 e 1.400 Watt. Dai nostri test emerge che alcuni di questi modelli forniscono prestazioni buone nell'aspirazione, tanto quanto i modelli più potenti.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento