Come pulire e lucidare l'argento

Il tempo e l'usura anneriscono i gioielli e gli oggetti in argento. Ecco alcuni rimedi naturali ed economici per far tornare a splendere senza fatica la vostra preziosa argenteria

Sono tantissimi gli oggetti in argento che utilizziamo quotidianamente, anche solo per regalare all’ambiente un tocco di ricercatezza. Più si usano e più diventano belli, assumendo quella patina che li impreziosisce.

Spesso però, soprattutto quando si lasciano inutilizzati per molto tempo, gli oggetti in argento diventano neri e opachi, e l’unica cosa da fare è cimentarsi nella loro pulizia per eliminare quella fastidiosissima patina nera che vi si forma. 

Vediamo quindi come far risplendere l’argento appannato e i gioielli opachi, dopo una pulizia facile e veloce. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rimedi naturali ed economici per pulire l’argento 

Dal sale grosso al limone fino ad arrivare al bicarbonato di sodio, esistono davvero molti modi facili e dal budget ridotto per pulire l’argento annerito e farlo luccicare di nuovo: 

  • Il sale grosso, se utilizzato in combinazione con la carta stagnola, è un rimedio efficace, soprattutto per ciondoli, monete e posate difficili da pulire. Basterà foderare con dell’alluminio un contenitore di vetro, gettarvi qualche manciata di sale grosso e riempirlo con gli oggetti d’argento da pulire. Aggiungete poca acqua bollente e aspettate circa un’ora. Poi asciugate gli oggetti con un panno morbido.
  • Riscaldate un litro d’acqua con 50 grammi di bicarbonato e fate bollire. Una volta raffreddata, immergete l’argenteria in acqua, fino a quando il nero dell’ossidazione sarà del tutto scomparso. Risciacquare e asciugare gli oggetti. 
  • Versate sugli oggetti del succo di limone, aggiungete due cucchiai di bicarbonato e strofinate con un panno di cotone. Una volta sparite le macchie, sciacquate l’oggetto sotto l’acqua corrente e asciugate con un panno.
  • Coprite la parte ossidata con poco dentifricio e strofinate con un panno morbido. Risciacquate e asciugate.
  • Provate ad immergere gli oggetti da lucidare nell’acqua di cottura delle patate (l’amico è un grande amico dell’argento), ritroverete la vostra argenteria come nuova. 
  • Il gesso è un altro rimedio efficace. Tenetene qualche pezzetto nel cassetto dove ci sono posate e altri oggetti di argenteria: il gesso assorbirà l’umidità prima che essa vada a posarsi sui vostri argenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Postavano sui social video girati a Lecco con pistole e maceti, blitz della Polizia contro la "Baby Gang"

  • Coronavirus, il punto: oggi 96 nuovi casi nel Lecchese, oltre 35.000 tamponi in Lombardia

  • Coronavirus, il punto: numero record di positivi nel Lecchese, 198

  • Conte ha firmato il nuovo Dpcm. Bar e ristoranti chiusi alle 18, alle superiori didattica a distanza al 75%

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento