Quanto costa ricaricare l’auto elettrica

Quanto costa ricaricare un’auto elettrica? Cerchiamo di fare chiarezza sui costi, rispetto a quelli delle auto a Benzina o Diesel

La ricarica delle auto elettriche genera spesso confusione a causa della variabilità dei costi, che cambiano non solo a seconda di dove si fa il pieno di elettricità, ma anche in base al fatto che si sia costretti a caricare solo alle colonnine pubbliche o si possa farlo a casa o sul luogo di lavoro.

Ricaricare a casa: prezzi

Il modo più conveniente per ricaricare l’auto elettrica è a casa, avendo un garage o un posto auto collegato all’impianto elettrico dell’abitazione. Basta prendere una bolletta della luce e calcolare il costo al kWh. Prima di farlo però, va ricordato che la bolletta dell'elettricità non si basa solo sul costo della componente energetica ma include anche i costi di trasporto e le tasse. Oggi però non serve fare conti a mano, perché le bollette includono già il calcolo con le voci accessorie:

  • costo medio unitario della spesa per la materia energia: il costo dell'energia escludendo oneri di sistema, trasporto, gestione contatore e imposte.
  • costo medio della bolletta: il costo medio al kWh, tutto incluso

Semplificando, basta prendere il costo medio in euro e moltiplicarlo per la capacità della batteria in kWh. 

A casa però, il tempo di ricarica è molto lungo: con un classico contatore da 3,3 kW di potenza impegnata, per la nostra batteria da 40 kWh, serviranno circa 12 ore per riportarla al 100% della sua capacità. Quindi è bene rifornire l’auto di notte quando le altre utenze domestiche sono spente/inutilizzate.

Ricaricare alle colonnine: prezzi

Chi non può ricaricare da casa invece, deve necessariamente utilizzare le colonnine. In questo caso i costi possono essere a consumo oppure “flat” con un pagamento fisso mensile/annuale per un certo numero di ricariche o di energia complessivamente prelevata.

Le tariffe variano moltissimo, secondo il tipo di colonnina, la velocità della ricarica e l’operatore che gestisce il servizio. In media, bisogna calcolare 0,45-0,50 € per kWh per utilizzare i punti di ricarica rapida sotto 50 kW e veloce da 50 kW.

Se ci riferiamo alla batteria di taglia media da 40 kWh, la spesa si aggira sui 18-20 euro per un pieno completo, quindi circa il doppio in confronto a quello che si spende a casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A livello di tempi, se l’automobilista usa una colonnina “rapida” in corrente alternata da 22 kW deve calcolare quasi due ore per guadagnare la completa autonomia della batteria da 40 kWh.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Comunali di Lecco: si va al ballottaggio, a inizio ottobre il nuovo sindaco della città

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • «La vostra sanità funziona e ci ha aiutati», ristoratori egiziani devolvono nuovamente il loro incasso all'ospedale

  • Olginate: trovato in fin di vita, ciclista muore lungo l'alzaia

  • Elezioni 2020, rese note le preferenze: Antonio Rossi il più votato, Bonacina ancora "top" tra le donne

  • Un panino di due metri e un "bollicine" di 9 litri, festa a San Giovanni per il barista Willy

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento