M5S Lecco, petizione: "Mense aperte anche ai bimbi che portano il pasto da casa"

"Abbiamo raccolto le richiesta delle famiglie lecchesi"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Movimento 5 Stelle, raccogliendo le istanze delle famiglie lecchesi e le segnalazioni di alcuni comitati dei genitori sul territorio, ha iniziato una raccolta firme per chiedere la possibilità di poter provvedere in modo autonomo al pasto dei figli.

Infatti è stata riscontrata l'onerosità della mensa scolastica sul bilancio familiare, non sempre accompagnata da adeguata qualità e varietà dei pasti.

Non esiste nessuna normativa che vieti il consumo dei pasti portati da casa all'interno degli edifici scolastici - infatti ogni giorni, nelle scuole, gli studenti già consumano liberamente la merenda portata da casa durante la pausa del mattino.

L'ASL non può vietare la consumazione del pasto portato da casa, ma deve limitarsi a suggerire gli alimenti consigliati o sconsigliati, nonchè le procedure per il loro mantenimento.

L'unico divieto riguarda l'introduzione di alimenti esterni nei locali dove vengono erogati i pasti della Società di Ristorazione che, in questo modo, si tutela da eventuali "contaminazioni esterne", ma i locali della mensa sono di proprietà della scuola e quindi nulla vieta di predisporre spazi separati per i pasti erogati dalla società di ristorazione e altri per i pasti portati da casa.

Queste le date in cui, a Lecco, è possibile sottoscrivere la petizione:

  • sabato 21 novembre, dalle 10.30 alle 18.30, in piazza Garibaldi angolo via Sauro
  • sabato 28 novembre, dalle 10.30 alle 18.30, in piazza Diaz - inivio via Cavour
  • sabato 5 dicembre, dalle 10.30 alle 18.30, in piazza Garibaldi angolo via Sauro
  • sabato 12 dicembre, dalle 10.30 alle 18.30, in piazza XX settembre
Torna su
LeccoToday è in caricamento