Temporali forti: giovedì prosegue l'allerta maltempo nel Lecchese

La sala operativa di Protezione civile di Regione Lombardia ha emesso un bollettino di colore giallo ("criticità ordinaria") valido fino alle 00 del 14 agosto

L'ondata di maltempo abbattutasi sul Lecchese nella notte fra mercoledì e giovedì non è destinata a esaurirsi in breve tempo. Nuovi temporali sono possibili anche nelle prossime ore. E se la pioggia potrà dare fastidio, il clima più fresco rispetto al caldo torrido dei giorni scorsi è senza dubbio bene accetto.

La sala regionale di Protezione civile ha diramato un bollettino di colore giallo ("criticità ordinaria") per temporali forti che resterà in vigore fino alle 00.00 di venerdì 14 agosto 2020.

L'evoluzione meteorologica

Dal pomeriggio-sera del 12/08, e per la giornata di oggi, 13/08, previste condizioni di instabilità, con precipitazioni che tenderanno tra la notte del 12/08 e la mattina del 13/08 a estendersi da Ovest a Est a gran parte della regione: maggiormente interessata la fascia alpina e prealpina e i settori di pianura occidentale, meno interessata la bassa pianura orientale. Le precipitazioni risuteranno a prevalente carattere di rovescio e temporale, localmente possibili anche di forte intensità. Fenomeni in attenuazione e in parte esaurimento in tarda serata. Venerdì 14/08 previste condizioni di instabilità, con precipitazioni in mattinata sparse, tendenti a diffuse dalla seconda parte della giornata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Castello, dopo mezzo secolo chiude lo storico negozio di alimentari di Rino e Grazia

  • La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

  • Doppia tragedia sui monti che circondano il Lecchese: morti due uomini a Brumano e sul San Primo

  • Rintracciati i due minori che si erano allontanati dalle proprie case di Verderio e Paderno

  • Calolzio: scoperta società legata alla malavita, il Prefetto De Rosa la chiude

  • Cadavere nell'Adda: si tratterebbe della donna scomparsa due giorni fa

Torna su
LeccoToday è in caricamento