Temporali, vento, rischio idrogeologico: scatta l'allerta maltempo nel Lecchese

La sala operativa di Protezione civile di Regione Lombardia ha emesso quattro bollettini di colore giallo ("criticità ordinaria") validi per la serata e per l'intera giornata di sabato

Scatta l'allerta maltempo nel territorio lecchese. La sala operativa regionale della Protezione civile ha infatti diramato ben quattro bollettini di colore giallo ("criticità ordinaria") per il territorio di Lario e Prealpi occidentali.

Il primo riguarda il rischio idraulico, in vigore dalle 18 di giovedì pomeriggio (con scadenza a mezzanotte di sabato 16), mentre quello per vento forte è entrato in vigore alle 21 del 14 maggio; da questa sera, alle ore 21, entreranno in vigore anche le allerte per temporali forti e rischio idrogeologico, che saranno valide per l'intera giornata di sabato fino alle 00.00 di domenica 17 maggio. Si consiglia dunque di prestare particolare attenzione in caso di necessità di spostamento.

Danni del maltempo, 20mila euro per Introbio

L'evoluzione meteo

Dal tardo pomeriggio di ieri, giovedì 14 maggio, precipitazioni inizialmente sparse, con asse di propagazione sudovest-nordest, a carattere di rovescio e temporale, hanno iniziato a interessare la regione. Oggi, venerdì 15 maggio, si prevedono ancora precipitazioni sparse a carattere di rovescio e temporale, con riattivazioni più probabile a più riprese su Alpi, Prealpi e settori orientali di Pianura (non esclusi tra il pomeriggio e le prime ore di domani 16 maggio locali fenomeni di forte intensità).

Disgaggio effettuato: riaperta la Provinciale 72 tra Varenna e Bellano

Tendenza a una generale attenuazione dei fenomeni in serata e a un graduale esaurimento a partire dai settori sudoccidentali della regione; ancora fenomeni precipitativi sparsi sui restanti settori, in particolare settori alpini, prealpini e parte di alte pianure. Venti deboli o moderati da est sulla Pianura, in rotazione da sudovest su Pavese, con locali rinforzi fino a forti. Su fascia alpina, prealpina e Appennino oltre gli 800-1.000 metri venti meridionali moderati o forti specie su Appennino e rilievi Prealpini. Dal mattino di sabato e per gran parte della giornata su fascia alpina, prealpina e settori adiacenti di alte pianure, previste ancora precipitazioni mediamente deboli, sparse, anche a carattere di rovescio o temporale. Dalla tarda serata di sabato precipitazioni tendenti a esaurirsi a partire dai settori settentrionali della regione.

Venti in pianura deboli da est con rinforzi temporanei e irregolari; in montagna tra 800-1.500 metri circa fino al mattino moderati o forti dai quadranti meridionali con velocità medie orarie mediamente comprese tra i 20-35 km/h, poi in attenuazione e rotazione da est (oltre 1500 metri velocità medie orarie superiori); ventilazione in generale attenuazione dalla seconda parte della giornata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Giù le mani dalle mogli degli altri»: sui muri bellanesi insinuazioni contro il maresciallo

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Lombardia in zona gialla? «Nel Lecchese interessati circa 1.400 esercizi commerciali»

  • Coronavirus, il punto: calo drastico tra i contagiati nel Lecchese (+53) e i ricoverati negli ospedali

  • Uomo cade da scala, giovane si lesiona due dita: soccorritori in azione

  • Giovani travolti da una piccola slavina sul Legnone: ora rischiano una multa salatissima

Torna su
LeccoToday è in caricamento