menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allerta Meteo, dalla Protezione Civile "codice giallo"

Il bollettino

E' stata diramata nella giornata di martedì 25 luglio una nuova allerta meteo relativa al bacino del Lario. La Protezione Civile della Regione Lombardia ha infatti assegnato alla zona IM-05 (CO, LC; Lario e Prealpi occidentali) il codice giallo (criticità ordinaria), in vigore sino alla serata di mercoledì 26, a causa dei forti venti che dovrebbero colpire il lecchese e il comasco sino alla serata odierna.

Il bollettino

Il Centro Funzionale Monitoraggio Rischi della Protezione Civile di Regione Lombardia, sulla base:
• delle previsioni meteorologiche emesse da ARPA-SMR, che prevedono rinforzi di vento intermittenti, più significativi ed estesi tra la tarda mattinata e il pomeriggio di domani 26/07;
• delle valutazioni condotte sulla base della modellistica previsionale di riferimento, sui sistemi di monitoraggio e integrati con le segnalazioni dal territorio;

prevede un CODICE GIALLO (ORDINARIA criticità) per gli scenari di rischio VENTO FORTE sulle zone omogenee indicate nel titolo e riportate in tabella con le relative decorrenze di validità.

Secondo il Centro Metereologico Lombardo descrive così la giornata odierna:
"Tempo Previsto: Alla notte e al mattino sulle zone di pianura cieli sereni o poco nuvolosi, salvo il locale transito di velature che localmente e temporaneamente potrebbero risultare anche compatte; sui rilievi alpini e localmente su quelli prealpini cieli parzialmente nuvolosi o nuvolosi con qualche isolato piovasco sui crinali alpini di confine.
Al pomeriggio e in serata cieli sereni o poco nuvolosi sulle zone di pianura salvo locali addensamenti che sulle pianure orientali potrebbero risultare anche compatti; cieli irregolarmente nuvolosi sui rilievi alpini e su quelli prealpini orientali con la possibilità, su questi ultimi, di qualche isolato rovescio o temporale in sconfinamento sull' alto Garda.

Temperature: temperature con poche variazioni con valori minimi compresi, sulle aree pianeggianti, tra 13 e 17°C (qualche grado in più nell'area urbana di Milano) e massimi tra 27 e 31°C.

Venti: in pianura venti deboli occidentali, tendenti a disporsi da nord sulle pianure centro-occidentali; sui rilievi (1000-1500mt) venti deboli prevalentemente nord-occidentali con tendenza a rinforzare da nord nella seconda parte del giorno in particolare sui settori occidentali ove in serata o tarda serata sono attese locali raffiche anche a 50-60kmh."

Le indicazioni

Si chiede ai sistemi locali di protezione civile di attivare una fase operativa di ATTENZIONE, cioè di predisporre il sistema locale alla pronta attivazione di azioni di monitoraggio e contrasto, congruenti a quanto previsto nella pianificazione di emergenza comunale, per la salvaguardia della pubblica incolumità e la riduzione dei rischi. In particolare si suggerisce ai Presidi territoriali di prestare attenzione a fenomeni che localmente potrebbero risultare pericolosi, quali:

- agli scenari di rischio vento forte, con effetti locali che potrebbero generare problemi sulle aree interessate dall’eventuale crollo d’impalcature, cartelloni, alberi; sulla viabilità, soprattutto nei casi in cui sono in circolazione mezzi pesanti; nello svolgimento delle attività esercitate in alta quota; per la sicurezza dei voli amatoriali e delle attività svolte sugli specchi lacuali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento