Meteo: torna la neve in alta quota, a Lecco chiudono i parchi a causa del forte vento

Il provvedimento preso dal Comune di Lecco era già stato adottato nelle settimane precedenti

L'annunciato calo delle temperature è arrivato anche nel Lecchese, dove la temperatura media, martedì 25, si è aggirata intorno ai dieci gradi nelle zone di pianura nelle ore più calde. La discesa della colonnina di mercurio dovrebbe proseguire nella giornata di mercoledì, quando anche la neve tornerà a imbiancare le montagne dopo un lungo tempo di anomala siccità. Nella notte tra martedì e mercoledì e intorno ai 1340m, infatti, si assesterà la quota dello zero termico: la dama bianca, quindi, è attesa su tutte le principali vette che attorniano la città e la Valsassina; nessuna allerta, comunque, è stata diffusa dalla Protezione Civile di Regione Lombardia, anche perché nel corso della mattinata tornerà a splendere il sole.

Allerta che, invece, sarà presente per il rischio di vento forte: il codice arancione ("criticità moderata") ha fatto propendere il Comune di Lecco per la chiusura di tutti i parchi cittadini, esattamente come avvenuto in altri giorni delle passate settimane.

Vento forte sul Lecchese: le previsioni

Un nucleo di aria gelida in quota, pilotato da una depressione centrata sul Nord Europa, valicherà le Alpi nella giornata di domani mercoledì 26/02. Nella giornata di giovedì 27/02 esso traslerà molto velocemente verso est allontanadosi dalla lombardia. Tale passaggio apporterà un'intensificazione del vento a tutte le quote e un drastico calo termico in montagna.

Sulla nostra regione, vento in generale intensificazione già tra la notte e il mattino di domani 26/02, seppur in modo irregolare sulla Pianura proveniente da ovest, più diffuso in montagna. Dalle ore centrali ed in particolar modo nel pomeriggio, vento in ulteriore rinforzo e rotazione da Nord a tutte le quote, dalla sera in graduale attenuazione ovunque.

Durante la fase acuta:

  • sulla Pianura medie orarie generalmente comprese tra 20 e 40 km/h ma temporaneamente e localmente superiori (fino a 50 km/h). Raffiche comprese tra 50 e 70 km/h, localmente possibili fino a 90 km/h;
  • in montagna vento forte generalmente oltre i 500/800metri (medie orarie tra 20 e 45km/h, fino a 55-65km/hn ei settori maggiormente esposti al flusso da Nord) già a partire dal mattino in ulteriore rinforzo nel pomeriggio, anche fino a fondovalle dove saranno possibili raffiche fino a 70-90 km/h.

Si evidenzia un drastico calo delle temperature specie in montagna, e seppur bassa la possibilità di precipitazioni sparse su Alpi, Prealpi e alta Pianura anche sottoforma di isolato rovescio eventualmente nevoso fin sui 500/800 metri. Lungo la cresta di confine deboli nevicate portate dal vento da Nord generalmente oltre i 600/800 metri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Controlli anticovid nel Lecchese: due esercizi lecchesi vengono chiusi, nove i cittadini sanzionati

Torna su
LeccoToday è in caricamento