Caldo record, martedì scatta l'allerta vento forte e per rischio incendi

La settimana è iniziata con temperature massime sino a 18° C, ma dal 4 febbraio un fronte freddo dall'Artico produrrà un sensibile calo termico, riportando i valori nelle medie stagionali

Un inizio settimana all'insegna di un caldo decisamente inusuale e fuori stagione. Le temperature massime registrate nel Lecchese oggi, lunedì 3 febbraio 2020, sfiorano infatti i 18° C, una soglia quasi da record per il periodo. Non sarà, però, una tendenza vera e propria ma un fatto isolato, causato da un'area di pressione di matrice subtropicale che staziona su tutta la Lombardia.

Domani, martedì, l'arrivo di un fronte freddo dall'Artico produrrà un sensibile calo termico, prima sui rilievi prealpini e successivamente - in modo più tenue - in pianura. Nei prossimi giorni le temperature torneranno dunque su livelli più caratteristici dell'inverno. Il cielo resterà sereno, o con sporadici annuvolamenti, sino al prossimo fine settimana.

Nel frattempo la sala operativa di Protezione civile di Regione Lombardia ha emesso due bollettini di colore arancione (criticità moderata) per vento forte, in vigore dalle ore 6 di martedì 4 febbraio sino a prossimo aggiornamento, e per rischio incendi.

L'evoluzione meteo

Sulla Lombardia è prevista una prima fase acuta tra la mattinata e il primo pomeriggio di domani 04/02, con ventilazione prevalentemente da ovest nei bassi strati e contributo favonico solo parziale, in presenza di nevicate sulle Alpi orientali. Dopo una irregolare attenuazione dei venti nella serata del 04/02 e nella notte successiva, il flusso si orienterà da nordovest con un nuovo rinforzo dei venti sulla Lombardia fino al primo pomeriggio di mercoledì 05/02. Poi si avrà lo spostamento graduale della perturbazione verso est, con correnti settentrionali secche e di debole intensità.

Dal mattino di martedì 04/02 invece si avranno estesi rinforzi da nordovest su tutta la parte occidentale della regione, in successiva rapida estensione anche alla pianura orientale (velocità medie orarie tra 20 e 50 km/h e raffiche tra 40 e 70 km/h). In questa fase sui rilievi centro-orientali si portranno avere comunque venti forti anche in valle, ma il contributo principale sarà oltre i 1.200-1.500 metri e sui versanti esposti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento