Meteo: freddo in arrivo, possibili i primi fiocchi di neve anche in pianura

Lecco potrebbe accogliere la prima precipitazione nevosa della stagione invernale

Una foto risalente alla nevicata di febbraio 2019

Freddo sì, neve quasi di sicuro. È arrivato l'inverno sull'Italia, temperature in crollo, gelate diffuse al Nord e ora arriveranno anche i primi fiocchi in pianura secondo le previsioni degli esperti di iLMeteo.it: domani mattina una debole perturbazione atlantica incontrerà un clima decisamente molto freddo al Nord, tale da far nevicare per qualche ora sull'Emilia e sul Veneto. Non ci saranno accumuli importanti, ma a Bologna ad esempio potrebbero cadere 1-2 cm, mentre sul Veneto 1 cm scarso. Il tempo migliorerà già a partire dal pomeriggio.

Nelle primissime ore di giovedì 12 deboli nevicate potrebbero interessare l'Emilia (Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna) oltre che buona parte del Veneto (Veronese, Padovano, basso Vicentino) e infine del Friuli.

Solo un assaggio di quello che dovrebbe succedere venerdì.

Previsioni: più neve venerdì che giovedì

Venerdì è previsto l'arrivo di una nuova e più intensa perturbazione, che oltre a portare maltempo diffuso dalla Toscana alla Calabria (anche con nubifragi), al Nord farà cadere la neve su molte zone della pianura, come ad esempio in Piemonte e in Lombardia. La dama bianca potrebbe raggiungere 2 cm circa su molte città piemontesi, fiocchi possibili anche su gran parte della Lombardia, sull'Emilia e sulle zone settentrionali del Veneto.

Per gli esperti possibili nevicate in pianura sul Nordovest (anche a Milano e Torino) e sulle restanti aree pianeggianti più settentrionali del Nord (Bergamo, Lecco, alto Bresciano, Vicenza e Treviso).

Venerdì nero per Toscana, Lazio, Campania e Calabria

Il team del sito iLMeteo.it segnala che nella giornata di venerdì 13 si attiveranno violenti venti di Maestrale, Ponente e Libeccio che causeranno intense mareggiate. Venerdì infatti il maltempo si accanirà soprattutto su Toscana, Lazio, Campania e Calabria con nubifragi e allagamenti.Sull'Appennino la neve scenderà copiosa sopra i 1200 e 1400 metri creando possibili disagi alla circolazione stradale.

Meteo, cosa fare in caso di neve se si viaggia

È sempre buona norma informarsi sull’evoluzione della situazione meteo, ascoltando i telegiornali o i radiogiornali locali, ma anche procurarsi l’attrezzatura necessaria contro neve e gelo o verificarne lo stato: doveroso prestare attenzione alla propria auto che, in inverno più che mai, deve essere pronta per affrontare neve e ghiaccio. Montare pneumatici da neve è una buona idea, sono in particolar modo consigliabili per chi viaggia d’inverno in zone con basse temperature. L'alternativa sono le catene da neve, preferibilmente a montaggio rapido; meglio fare qualche prova di montaggio delle catene e imparare ad usarle prima, piuttosto che trovarsi in difficoltà sotto una fitta nevicata. Altro dettaglio: controllare sempre che ci sia il liquido antigelo nell’acqua del radiatore; verificare lo stato della batteria e l’efficienza delle spazzole dei tergicristalli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

Torna su
LeccoToday è in caricamento