Coronavirus, come mantenere l'auto in perfetta salute

Auto ferma per emergenza Covid-19, cosa fare per evitare sorprese? Ecco alcuni consigli per la manutenzione che possono tornare utili

Con gli italiani bloccati in casa, a seguito delle normative previste per evitare la diffusione del Coronavirus, anche le auto sono costrette a restare ferme. Anche in questo periodo è però necessario adottare delle precauzioni per non ritrovarsi, per esempio, con le gomme ovalizzate e da dover cambiare. Anche la batteria può risentirne e per riavviare l'auto potrà servire un avviatore di emergenza. 

Per prevenire questi fenomeni, basta seguire alcuni piccoli accorgimenti, per fare in modo che le autovetture possano ripartire senza alcuna problematica una volta finito il periodo di quarantena.

Cosa fare in caso di inutilizzo dell'auto

Per quanto riguarda la batteria dell'auto, è necessario seguire alcune regole per evitare che si scarichi completamente:

- Cercare nel manuale del costruttore le voci 'Rimessaggio', 'Inutilizzo prolungato' e simili. 

- Prima di scollegare la batteria è importante capire se è scarica, misurando con un voltmetro la tensione ai poli, che deve essere almeno di 12,4 V o superiore. Se è più bassa, va messa in carica con un caricabatterie intelligente.

- Una batteria nuova e senza assorbimenti ha un'auto scarica molto limitata, ragione per la quale la sosta di un mese non dovrebbe farla scaricare.

- Le batterie meno nuove e le auto che hanno sistemi di allarme sono invece soggetti ad una scarica più veloce della batteria.

Per prevenire il rischio di appiattimento delle gomme invece, è necessario mantenere sempre una corretta pressione, poiché quelle sgonfie, presentano una maggiore propensione all'appiattimento. Di solito, se l'auto resta ferma per pochi giorni o settimane, l'ovalizzazione è temporanea (in questo caso tornano alla loro forma originaria dopo 10 km di guida). Nel momento in cui invece la sosta sarà più lunga l'ovalizzazione può diventare semipermanente. Ci si accorge dell'ovalizzazione perché il conducente dell'auto sente una leggera oscillazione al volante o delle piccole vibrazioni. 

Per evitarla è necessario gonfiare le ruote ad una pressione maggiore, contrastando in questo modo la tendenza del battistrada ad appiattirsi. Il consiglio è quello di gonfiarle tra 0,2 e 0,5 bar in più. Attenzione sempre a non superare la pressione massima dei pneumatici stabilita dal costruttore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viveva legata a un calorifero: le guardie ecozoofile salvano il pitbull Maya

  • Il governatore Fontana firma l'ordinanza: stop a movida e allo sport dilettantistico

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Ferrovie, sulla Milano-Lecco debutta il treno Caravaggio: «Investimento triennale da un miliardo e mezzo»

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento