Immobilizer auto: cos'è e come funziona

L'immobilizer è il sistema antifurto più diffuso nel settore automobilistico. Si trova di serie, su tutte le vetture di nuova generazione. Vediamo come funziona

L’immobilizer è un sistema di antifurto elettronico basato su un codice, in grado di collegarsi con la centralina dell’auto e con il motorino d’avviamento. 

Tutte le auto di nuova generazione sono dotate di questo sistema, proprio per contrastare la piaga dei furti d’auto. 

Questo sistema di antifurto, nega il consenso di accensione del veicolo nel caso in cui non sia stato riconosciuto il codice elettronico presente nella chiave del veicolo.

Come funziona

Lo scopo dell’antifurto immobilizer è quello di evitare che un malintenzionato apra la nostra auto con una chiave diversa da quella che usiamo di solito. Tutto grazie ad un codice elettronico.

Questo antifurto è collegato sia alla centralina dell’auto che al motorino di avviamento, il cui funzionamento avviene tramite accoppiamento induttivo, con antenna posta sul blocchetto di accensione. L’antenna quindi, quando si accende il veicolo “legge” il codice della chiave, se questo è valido e riconosciuto dalla centralina, il veicolo potrà partire.

Per far sì che il veicolo parta, la chiave dovrà essere dotato di un trasponder, un chip elettronico dotato di memoria che contiene un codice elettronico. L’antenna della chiave trasmette il codice elettronico del trasponder all’antenna, e se la centralina dell’auto riconosce la validità del codice, la macchina può quindi partire. Con questo sistema di antifurto, solo il proprietario dell’auto potrà avere accesso al veicolo, nessun altro. 

Questo sistema è davvero sicuro?

La tecnologia avanzata fa sembrare questo dispositivo sicuro al 100%, ma come tutti i sistemi elettronici, anche questo presenta qualche piccolo problema. 

Negli anni sono state riscontrate alcune vulnerabilità in sede di progettazione, oltre ad un presunto bug del sistema di cifratura del Gruppo. 

Nel 2015 però, uno studio condotto dall’Economic Journal ha certificato come l’antifurto immobilizer abbia abbassato del 40% il tasso complessivo dei furti d’auto avvenuti nel Regno Unito tra il 1995 e il 2008. Inoltre, lo studio ha rilevato che i vantaggi in termini di furti preventivi sono almeno tre volte superiori rispetto al costo d’installazione del dispositivo.

Immobilizer auto: dove comprarlo

Se la vostra auto non è dotata di immobilizer o avete intenzione di cambiarlo, potete sfruttare una gran quantità di offerte. Il mondo automotive non manca di dispositivi immobilizer after market. Per farvi un’idea sui prezzi e i modelli disponibili di immobilizer auto vi consiglio di visitare la pagina Amazon dedicata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco in lutto per la scomparsa di Antonella: giovane madre, lascia quattro figli

  • Iperal, dipendenti in stato di agitazione: «Nessuna chiusura festiva, controlli sospesi e pochi dispositivi di protezione»

  • Coronavirus, il Presidente Attilio Fontana ha firmato una nuova ordinanza

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Lecco sono centomila

  • Coronavirus, Borrelli sposta la fine della quarantena: «Credo che staremo a casa anche il primo maggio»

  • Civate in lutto per la scomparsa di Ambrogio Rusconi, storico commerciante del paese

Torna su
LeccoToday è in caricamento