Mercoledì, 23 Giugno 2021
Notizie

Saltano i premi di produttività: lavoratori del Cfpa di Casargo sul piede di guerra

Rampello, Cisl scuola: «Il Cda non intende riconoscere il trattamento economico previsto dall'accordo aziendale. Si spera in un ripensamento, altrimenti il personale è pronto a far valere i propri diritti nelle sedi opportune»

Il Cfpa di Casargo, Valsassina.

«Il Cda dell'istituto Alberghiero di Casargo non vuole riconoscere il trattamento economico di produttività previsto dall'accordo aziendale. I lavoratori sono sul piede di guerra». Con queste parole Mario Rampello, Segertario generale aggiunto della Cisl Scuola Monza Brianza Lecco, rende nota la situazione di tensione venutasi a creare tra la dirigenza del Cfpa e i dipendenti, a partire dai docenti.

Mercoledì 31 luglio i lavoratori del Cfpa sono venuti  a conoscenza della pubblicazione della delibera del Consiglio di amministrazione del 24 luglio, delibera che blocca l'erogazione del trattamento economico previsto dall'accordo aziendale in vigore, sottoscritto il 15 ottobre 2015. Una decisione che ha suscitato le critiche di lavoratoi e sindacati.

L'Estonia conquista il sesto Contest di Casargo

«La Rsu denuncia innanzitutto la mancata convocazione per l'informativa, prevista dall'accordo stesso, sulla valutazione e sui relativi incentivi (convocazione che avrebbe dovuto essere fatta dal direttore) e la Cisl scuola ha già provveduto ad inoltrare una diffida al Cda sollecitando di ripristinare in tempi rapidi quanto prevede l'accordo aziendale onde evitare di dover far rispettare il diritto dei lavoratori in sedi opportune - incalza in una nota stampa Mario Rampello - Intanto i lavoratori, per tutelarsi, stanno chiedendo l'accesso agli atti in base alla legge 241/90 e sono più che mai determinati a far valere i loro diritti in tutte le sedi opportune. Dispiace che, dopo tanti premi riconosciuti alla scuola di Casargo, il Cda non tenga conto del fatto che i risultati ottenuti siano legati al lavoro e all'impegno degli stessi lavoratori, nessuno escluso. Si spera in un ripensamento. Stando a quanto appreso nei giorni scorsi dalla stampa locale, sembrerebbe esserci una certa “sofferenza in termini economici” da parte del Centro di formazione - conclude il Segretario della Cisl scuola territoriale - Se fosse davvero così la soluzione non può essere cercata a discapito dei lavoratori».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saltano i premi di produttività: lavoratori del Cfpa di Casargo sul piede di guerra

LeccoToday è in caricamento