Chiude la storica trattoria "La Tour" di Erve

Il grazie di sindaco e assessori a Dilva Ravasio per l'apprezzato lavoro svolto in 33 anni di attività in paese

Dilva Ravasio insieme al sindaco e ad altri componenti del Consiglio comunale.

Chiude un'apprezzata attività simbolo di Erve. Si tratta della Trattoria "La Tour" condotta dalla signora Dilva Ravasio (nella foto sotto) e diventata, in 33 anni, punto di riferimento per tanti ervesi, turisti e residenti del Calolziese.

Il sindaco Giancarlo Valsecchi, insieme ad altri componenti della Giunta e del Consiglio comunale, ha fatto visita alla titolare e ai suoi collaboratori per ringraziala del lavoro svolto dal 1985 a oggi nel piccolo comune della valle San Martino che conta circa 800 abitanti. 

In municipio a Erve una mostra con ben 250 cartoline natalizie e 130 befane

«Mancheranno i suoi piatti molto apprezzati dai numerosi clienti che hanno frequentato la trattoria in questi anni - commenta il primo cittadino Valsecchi - Con gli assessori e alcuni consiglieri abbiamo voluto ringraziare di persona Dilva Ravasio, facendole visita in trattoria e apprezzando ancora una volta i suoi piatti. La ristoratrice ha apprezzato il grazie che abbiamo voluto tributarle anche a nome della cittadinanza per il  lavoro fatto in questi 33 anni».

I clienti non mancano, la titolare ha deciso di chiudere per potersi godere la meritata pensione. Per quanto riguarda le attività di ristorazione, a Erve resterà ora aperta solo la "Trattoria Bar Barile" di via Resegone. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regione Lombardia riconosce cinque nuove attività storiche in provincia di Lecco

  • Scomparso 32enne: ricerche in corso sul Monte Moregallo

  • Schianto in via Mazzini a Calolzio, motociclista soccorso d'urgenza

  • Incidenti sulla SS36 nella serata di domenica: coinvolte quattro persone

  • Valle San Martino, sindaco insultato e picchiato da un passante

  • Sciopero generale, 24 ore di stop: dalla scuola ai trasporti, rischio caos anche per i rifiuti

Torna su
LeccoToday è in caricamento