menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco di Mandello Riccardo Fasoli oggi all'apertura del motoraduno Guzzi (foto Alberto Bottani).

Il sindaco di Mandello Riccardo Fasoli oggi all'apertura del motoraduno Guzzi (foto Alberto Bottani).

Rombo di motori, folklore e passione per le moto: entra nel vivo il grande raduno Guzzi

Si è aperta a Mandello la tre giorni internazionale dedicata al celebre marchio dell'Aquila. Attesi fino a domenica migliaia di visitatori anche dall'estero. Molte le iniziative a tema

Si accendono i riflettori, e i motori, per il grande Raduno internazionale della Guzzi. Hanno preso il via oggi, venerdì, a Mandello del lario, i tre giorni di festa dedicati a un’unica passione: la moto con il marchio dell'Aquila. Una pacifica e colorata invasione di moto, negozi e pubblici esercizi addobbati a tema, esposizione di vecchi modelli a due ruote, musica, cucina, folklore e spettacoli: tutto per riprorre la storia della Guzzi iniziata nel lontano 1921.

Il taglio del nastro di questa 97esima edizione è stato oggi alle 15 con il raduno Motorbike rally start da Piazza Mercato. Tra la folla dei primi appassionati, molti dei quali provenienti dall'estero, anche numerosi mandellesi e il sindaco Riccardo Fasoli in sella a una Guzzi. Sempre oggi, il Comitato organizzatore di questo evento ha voluto omaggiare con una mostra il concittadino Duilio Agostini. Scomparso anni fa, fu titolare dell'omonimo concessionario ubicato sulla provinciale.

A tagliare il nastro della retrospettiva il sindaco Fasoli accanto alla moglie e alle figlie di Duilio Agostini. L'esposizione è stata curata da Alis Agostini e voluta dal Motoclub Carlo Guzzi. Duilio, oltre che imprenditore nel campo motoristico fu collaudatore e successivamente pilota di quella due ruote da lui sempre amata. L'ingresso nella fabbrica di via Parodi fu per lui palestra di quella meccanica che gli consentì di crescere a pane e motori. Nel nutrito curriculum sportivo la vittoria alla Milano-Taranto, il campionato italiano 1953, il Gran Premio di Francia nel campionato mondiale. Una storia la sua scritta negli annali delle competizioni sportive  tramandate dalla figlia Alis e oggi patrimonio dei guzzisti presenti al Motoraduno Internazionale.

Motoraduno: interdetta la vendita di alcoolici nei supermercati

Domani, sabato 8 settembre, e domenia 9 il raduno entrerà ancora più nel vivo con l'arrivo di migliaia di altri appassionati da mezza Europa. Questo il programma di sabato 8 settembre. 

Ore 9-22 sottoscrizioni e vendita biglietti lotteria in piazza Garibaldi; 10-18 esposizione moto storiche piazza Leonardo da Vinci; 10-18 visita alla mostra “Il Duilio e la Guzzi: storie di un amore infinito” polifunzionale Lido comunale; 10.18.30 “La via del Naco Una Guzzi come una compagna di viaggio” piazza Garibaldi; 10-16 visita a torre di Maggiana; 10-12 visita chiesa di San Giorgio; 11 avviamento moto storiche; ore 12 apertura cucine; 16.30-19 giro con le barche tipiche le Lucie; 18.30 apertura cucine; 21 musica piazza mercato; 22.20 estrazione lotteria; 22.30 spettacolo pirotecnico; 23 musica piazza mercato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento