Notizie

Peppino Ciresa: "Leggermente fa bene al territorio"

Dopo una quarta edizione da record nella quale erano stati coinvolti 9000 studenti e 80 autori non era pensabile fare meglio, ma grazie al lavoro di tutta la squadra la quinta edizione di Leggermente è stata in grado di fare un ulteriore salto in avanti

E' stata presentata in mattinata l'edizione 2014 di "Leggermente" presso la sala conferenze di piazza Garibaldi. Alla conferenza hanno partecipato il presidente di Confcommercio Lecco Peppino Ciresa (vedi relazioni) l’assessore provinciale alla Cultura Marco Benedetti, l’assessore alla Cultura del Comune di Lecco, Michele Tavola; è intervenuta anche Miriam Cornara dell’Ufficio Scolastico Provinciale. Il focus sul percorso “La verità del sogno” è stato portato da Enrico Bassani presidente dell’associazione Frammenti di Filosofia e da Marta Sconci consigliere del Centro di Psicologia Integrata di Lecco.

Come ha dichiarato il Presidente di Confcommercio Peppino Ciresa alla presentazione odierna," Leggermente fa bene al territorio sotto tanti punti di vista. 
Fa bene ai lecchesi perché per tre settimane propone serate e incontri con gli scrittori valorizzando la cultura in tutte le sue espressioni. Fa bene alle librerie e a chi ancora crede che un buon libro meriti di essere acquistato o regalato.Fa bene agli studenti che possono accostarsi a laboratori e appuntamenti con gli autori.Fa bene alle scuole che trovano un supporto qualificato per promuovere il valore della lettura".

Infatti, dopo una quarta edizione da record (dedicata al tema Generazioni) nella quale erano stati coinvolti 9000 studenti e 80 autori non era pensabile fare meglio. "Invece grazie al lavoro di tutta la squadra", ha continuato Ciresa, " siamo riusciti a costruire una quinta edizione capace di fare un ulteriore salto in avanti in termini di qualità e quantità. I numeri di partenza danno ragione allo sforzo intrapreso: gli studenti che si sono già prenotati sono oltre 11000 (oltre 1/5 della popolazione scolastica complessiva dalle scuole dell’infanzia alla secondaria di secondo grado: 1500 infanzia, 4000 primaria, 2000 secondaria 1°, 3000 secondaria 2° + oltre 700 docenti), gli autori attesi 110, gli eventi complessivi messi in calendario 180. Tutto questo è stato reso possibile grazie alla collaborazione con la Camera di Commercio, l’Amministrazione Provinciale e il Comune di Lecco, con l’Ufficio Scolastico Provinciale, l’associazione Frammenti di Filosofia, Il Filo del Teatro, l’Associazione dei Pensionati, Immagimondo, la rivista Andersen, Trenord, Linee Lecco e l’associazione Libera. Fondamentali poi per questa manifestazione, che ha anche il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Regione Lombardia, sono i contributi in veste di sponsor di Acel, Ubi Banca, Fondo di Garanzia di Confcommercio Lecco e il sostegno del quotidiano La Provincia. Ringraziamo anche gli istituti Bertacchi, Parini e Maria Ausiliatrice per averci messo a disposizioni i loro spazi per alcuni incontri".? 

E' stata la prima edizione di Leggermente che si tiene dopo che Lecco è entrata a far parte del circuito delle “Città del Libro”. Un traguardo importante ma non scontato che riempie di soddisfazione. Lo stesso Presidente ha coomentato: “Leggermente” ha dato lustro alla nostra città che così si trova appaiata a realtà illustri come possono essere Mantova con il “Festivaletteratura” e Torino con “Il Salone Internazionale del Libro”. Questo è stato possibile grazie al grande lavoro dell’associazione e a quella rete di collaborazioni (cito ad esempio Giorgio Marchini e Enrico Bassani),  che ha creato, sia a livello cittadino sia a livello provinciale, una vera e propria squadra, capace di organizzare un programma di qualità e di spessore. Mi piace sottolineare poi come quest’anno molti incontri si svolgeranno anche in altri Comuni oltre a Lecco. Complessivamente Leggermente toccherà 26 comuni della provincia di Lecco (più uno della Provincia di Como). Cosi come è importante la relazione forte e sempre più strutturata che si è costruita con il Sistema bibliotecario provinciale che comprende 64 biblioteche. In questo campo sono state attivate tre azioni in particolare una relativa al Progetto Be Tween che ha coinvolto gli adolescenti, una che vedrà un momento dedicato alla lettura prima di dormire in contemporanea in 24 biblioteche del territorio, oltre a incontri serali di autori sempre nelle biblioteche del territorio."

Il tema scelto per questa edizione è stato quello del SOGNO. A sceglierlo, tra una serie di argomenti che avevamo proposto, sono state a larghissima maggioranza le scuole lecchesi. Abbiamo costruito un percorso omogeneo e significativo capace di affrontare il tema da diversi punti di vista. In particolare poi avremo una apposita sezione dedicata al tema “La verità del sogno” con un ciclo di incontri filosofici di grande spessore e con ospiti di assoluto valore tra cui spicca sicuramente Umberto Galimberti.

Leggermente è diventato sempre più anche un contenitore, un aggregatore di proposte culturali. Dall’integrazione con la Giornata nazionale della memoria per le vittime della mafia ( organizzata per il 21 marzo), alla mostra su Carlo Mauri (dal 22 marzo a Rovagnate), passando per la mostra sensoriale “Senti il Colore” organizzata dagli studenti dell’ISGD di Lecco che saranno ospitati a palazzo Falck ( dal 24 marzo al 6 aprile), o per il concorso letterario “Il sogno del fiume”. Particolare evidenza merita l’evento realizzato insieme a Salani Editori sul tema “Lettori si diventa; l’importanza della promozione della lettura” in programma l’11 aprile con  la presenza tra gli altri anche dello scrittore Domenico Starnone e di Elena Stancanelli: si tratta del secondo convegno nazionale sul tema e siamo onorati di ospitarlo a Leggermente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peppino Ciresa: "Leggermente fa bene al territorio"

LeccoToday è in caricamento