menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il manifesto affisso all'esterno dell'istituto superiore Rota del Lavello.

Il manifesto affisso all'esterno dell'istituto superiore Rota del Lavello.

Manifesto con le scarpette rosse all'ingresso di scuola per dire no alla violenza sulle donne

Iniziativa del gruppo civico "Cambia Calolzio" per la Giornata del 25 novembre. Domani verranno posizionate le sagome di alcune scarpette sulla scalinata di piazza Veneto. Un'iniziativa «Contro ogni forma di sopruso»

Molte le iniziative proposte anche nel territorio lecchese in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne che ricorre domani, 25 novembre. Una piaga terribile e purtroppo sempre attuale sulla quale è necessario riflettere e sensibilizzare sempre di più l’opinione pubblica anche per fare emergere e contrastare possibili situazioni a rischio.

Appello a cittadini e professionisti per riqualificare il lavatoio

A Calolziocorte il gruppo civico “Cambia Calolzio” ha deciso di distribuire alcuni volantini in città e di affiggere un manifesto raffigurante le scarpette rosse - simbolo di questa battaglia di civiltà a difesa delle donne e contro ogni violenza e sopruso - all’esterno delle scuole superiori “Rota” del Lavello. Un’opera di sensibilizzazione che vuole dunque coinvolgere anche i più giovani. Il messaggio è chiaro e quantomai importante: "Non stiamo in silenzio, basta violenze".

E domani, domenica 25, verranno posizionate diverse sagome di scarpette rosse sulla scalinata di piazza Vittorio Veneto, in centro città, con la lettura di alcuni testi per sensibilizzare l'opinione pubblica una volta di più in merito alla piaga della violenza sulle donne.

«C’è chi tutti i giorni dice no ai drammatici atti di violenza sulle donne, e noi del gruppo civico Cambia Calolzio siamo con tutti quei cittadini che dicono no - spiega Diego Colosimo a nome del gruppo - Per richiamare l’attenzione al fine di contrastare violenze fisiche, psicologiche e verbali stiamo distribuendo in questi giorni un volantino sul tema. A tal riguardo abbiamo oggi anche affisso un tazebao all’esterno dell’Istituto Rota con lo scopo di attenzionare le studentesse e gli studenti, nonché il corpo docente su questo dramma sociale».

Al Lavello "Arte sul lago on tour"

I sostenitori dell’iniziativa ricordano inoltre il valore del 25 novembre e la necessità di contrastare ogni forma di violenza e disuguaglianza. «Oltre al costante tragico aumento della violenza perpetrata dagli uomini sulle donne, che va combattuta in tutti i suoi aspetti, a partire dal linguaggio, si deve provare a cambiare le cose - si legge nel volantino in distribuzione - Diritti negati, discriminazione e diseguaglianze che ricadono sulle donne, come ad esempio il divario retributivo e il non riconoscimento dei lavori domestici, ci devono vedere tutti e tutti impegnati per la conquista di pari opportunità e uguaglianze».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento