rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Notizie Calolziocorte / Via Erta

Un referendum autogestito per il futuro delle scuole di Sala

Iniziativa del gruppo civico "Cambia Calolzio" con 500 tagliandi in distribuzione. Diego Colosimo: «Vogliamo favorire la partecipazione»

Un "referendum autogestito" per dare voce ai cittadini in merito al delicato tema delle infrastrutture scolastiche. L'iniziativa è stata lanciata dal gruppo civico di opposizione "Cambia Calolzio" guidato dal Consigliere comunale Diego Colosimo. L'appuntamento è per mercoledì 19 dicembre.

Dopo la chiusura dell'asilo di Sala per problemi strutturali e l'intenzione dell'Amministrazione di avviare opere di potenziamento nella vicina primaria che già ospita i piccoli della materna, "Cambia Calolzio" vuole così tenere alta l'attenzione sul tema chiedendo di non tagliare i servizi scolastici salvando e riaulificando anche il plesso dell'asilo. Il messaggio è "Da soli possiamo fare poco, ma insieme possiamo fare molto". Ben 500 i volantini referendari già in distribuzione.

Diego Colosimo-2

Scuola materna di Sala a rischio chiusura definitiva

«La gestione del Comune non è una faccenda per pochi, noi, pur con tutti i nostri limiti, cerchiamo di dare concretezza al “fare insieme ai cittadini”, anche per dare sostanza allo slogan che ci ha accompagnato in campagna elettorale e che ci accompagna in tutte le iniziative che facciamo: “Da soli possiamo fare poco, ma insieme possiamo fare molto” - commentano Colosimo (nella foto) e colleghi - Con questo spirito, dopo l’assemblea poco partecipata che abbiamo tenuto martedì sera, come già annunciato organizzeremo un referendum autogestito ad hoc nella giornata di mercoledì 19 dicembre all’esterno delle scuole di Sala. Un’iniziativa parziale, che vuole però, pur nella sua limitatezza, cercare di stimolare i cittadini del quartiere alla partecipazione. Un quartiere, che già da troppi anni vede in stato di abbandono e deterioramento l’imponente immobile delle ex scuole, che diversamente dovrebbe essere rivisitato strutturalmente per una valorizzazione e vitalità della zona. Non vorremmo poi, nel caso che l’attuale scuola dell’infanzia venisse spostato, che anche questo immobile restasse lì abbandonato a sé stesso per anni e anni».

Il gruppo "Cambia Calolzio" ha già preparato la scheda del referendum già in distribuzione nelle cassette della posta del quartiere "per questa seppur ridotta fase di ascolto". Intanto oggi, lunedì, alle 18.30 si terrà un incontro pubblico proprio alla scuola primaria di Sala voluto dall'Amministrazione comunale per fare il punto con genitori e docenti in merito agli interventi in programma. L'intenzione è appunto quella di dismettere l'asilo e ospitare definitivamente i bambini nella vicina scuola primaria. Una prima fase di lavori si svolgerà nelle vacanze di Natale, in particolare per l'adeguamento dei bagni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un referendum autogestito per il futuro delle scuole di Sala

LeccoToday è in caricamento