menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La presentazione del GAL a Calolziocorte presso Villa De' Ponti.

La presentazione del GAL a Calolziocorte presso Villa De' Ponti.

Fondi e risorse per agricoltura e ambiente con il "GAL, quattro parchi Lecco Brianza"

Presentata a Calolzio la società consortile nata con l'obiettivo di valorizzare la tradizione rurale del nostro territorio. 7 gli enti promotori, 46 i Comuni coinvolti. Ecco tutti i riferimenti

Presentato a Calolziocorte il “GAL, Quattro Parchi Lecco Brianza”. Come illustrato nell’incontro che si è tenuto a Villa De’ Ponti, si tratta di una società consortile nata con l’obiettivo di valorizzare la tradizione agricola locale unendo tradizione e innovazione, lavoro e ambiente, turismo e sostenibilità. Sono sette i principali soggetti promotori: la Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino, il Parco Regionale della Valle del Lambro, il Parco Regionale del Monte Barro, il Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone, il Parco Regionale dell’Adda Nord, Confagricoltura Como Lecco e Confartigianato Imprese Lecco. Il Piano di Sviluppo Locale interessa un territorio di 284 km quadrati  su cui insistono ben 46 comuni: 43 nella Provincia di Lecco e 3 nella Provincia di Bergamo.

L’intervento di Carlo Greppi, presidente della Comunità Montana

«Nel luglio 2015, Regione Lombardia ha emanato un bando per la presentazione dei Piani di Sviluppo Locale (P.S.L.) finalizzati al sostegno e all’innovazione del sistema rurale - spiega Carlo Greppi, presidente della Comunità montana - Si tratta della più importante fonte di contributi e di sostegno per gli imprenditori agricoli e forestali lombardi. I P.S.L.  vengono attuati attraverso i gruppi di azione locale (GAL) costituiti in società. Per la prima volta la nostra area veniva inclusa fra i territori potenzialmente finanziabili e la Comunità Montana, pur non potendo far conto su alcuna esperienza in materia, a differenza di quasi tutti gli altri territori lombardi, decise coraggiosamente di avviare le procedure per la candidatura.Il primo importante passo fu quello di coinvolgere i quattro Parchi Regionali del territorio quali interlocutori privilegiati; per procedere quindi con l’adesione complessiva di 47 Comuni e oltre 60 partner privati, portando alla creazione del “Gal Quattro Parchi Lecco e Brianza”. Superati positivamente alcuni ricorsi legali e altre problematiche, principalmente di carattere burocratico, finalmente, nel luglio 2017, Regione Lombardia  ha emanato il decreto finale di finanziamento del nostro P.S.L. per complessivi 6.325.000 Euro. L’iter non è stato certamente dei più semplici, ma ciò moltiplica la soddisfazione che possiamo esprimere oggi nel presentare i primi due bandi relativi agli “Incentivi per investimenti per la redditività, competitività e sostenibilità delle aziende agricole” e alle “Infrastrutture destinate allo sviluppo del settore agro-forestale”».

Le dichiarazioni di Piergiorgio Locatelli, presidente del GAL

«Il GAL è stato costituito grazie al sostegno di tanti soggetti locali pubblici e privati per la realizzazione di un Piano di Sviluppo Locale che ha lo scopo di valorizzare la tradizione agricola locale unendo tradizione e innovazione, lavoro e ambiente, turismo e sostenibilità - ricorda Piergiorgio Locatelli, Presidente del GAL Quattro Parchi Lecco Brianza - L’attività del GAL finalmente entra nel vivo con la pubblicazione dei primi bandi di finanziamento. Con i bandi delle operazioni  4.1.01 e 4.3.01 si parte con l’attuazione del nostro Piano di Sviluppo Locale che ha a disposizione ben 5.500.000 Euro per soggetti collocati sul territorio del GAL, e individuati secondo quanto disposto dai singoli bandi. Ricordo che il GAL comprende ben 46 comuni di cui 43 nella provincia di Lecco e 3 nella provincia di Bergamo. Il bando dell’operazione 4.1.01 mette a disposizione delle aziende agricole 400.000 Euro per investimenti che saranno cofinanziati con un contributo in conto capitale in misura compresa tra il 35 e  il 55%. La scadenza per la presentazione delle domande è stata fissata per il 29 gennaio 2019. Per l’assistenza nella compilazione delle domande esorto le aziende agricole a rivolgersi alle associazioni di categoria. Il bando dell’operazione 4.3.01 mette a disposizione 960.000 Euro per la sistemazione di strade agro-silvo-pastorali e la realizzazione di piattaforme di stoccaggio del cippato o del legname ad uso collettivo. Le domande possono essere presentate fino al 18 febbraio 2019 da enti pubblici, consorzi forestali e, per le strade VASP, anche dai soggetti privati gestori. Il cofinanziamento oscillerà tra l’80% ed il 100%».

Il commento di Eleonora Frigerio, presidente del Parco regionale della Valle del Lambro

 «Sono molto contenta perché finalmente sono arrivati i primi bandi di finanziamento pubblicati dal Gal Quattro Parchi Lecco Brianza - sottolinea  Eleonora Frigerio, presidente del Parco Regionale della Valle del Lambro - Si tratta sicuramente di un primo passo importante per il territorio e l’agricoltura del Parco su cui questa Amministrazione ha voluto investire partecipando al progetto del Gal Quattro Parchi Lecco Brianza, insieme agli altri Parchi Regionali e alla Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino».

Gli  interessati sono invitati a prendere visione dei bandi pubblicati sul sito del GAL www.galleccobrianza.it e ad attivarsi per poter ricevere queste consistenti risorse destinate al nostro territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento