menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'incrocio dove verrebbe sistemato il "semaforo intelligente".

L'incrocio dove verrebbe sistemato il "semaforo intelligente".

Sondaggio del sindaco via facebook: «Cari cittadini, volete o no quel semaforo?»

Fondi pubblici e opere di messa in sicurezza: a Torre De' Busi Eleonora Ninkovic ha lanciato un "referendum social" per coinvolgere gli abitanti nella scelta più appropriata

Semaforo si o semaforo no? Sindaco si appella ai propri cittadini con un sondaggio via facebook per individuare la scelta più appropriata. A Torre De’ Busi è stato così lanciato una sorta di referendum via social, pensato con l’obiettivo di dare voce ai residenti e allo stesso di responsabilizzare la popolazione sulle scelte (non sempre facili) che un amministratore deve compiere anche tenendo conto delle ristrettezze economiche.

L’iniziativa è stata lanciata dal primo cittadino Eleonora Ninkovic, la quale chiede in particolare una valutazione su some utilizzare i fondi destinati dalla Legge di Stabilità a favore del comune della Valle San Martino, e lo fa lanciando l’hashtag #sondaggio.

Continua l'allarme incendi: roghi e fumo anche a San Marco

«Residenti di Torre, con la legge di stabilità dovrebbero esserci circa 40/50mila euro di risorse per interventi di messa in sicurezza - scrive Eleonora Ninkovic sul gruppo FB “Sei di Torre se” - Visto che qualcuno chiedeva tempo fa un attraversamento pedonale all’incrocio delle due Strade provinciali SP177 e SP179, area scuola materna e chiesa, si propone come da indicazioni della Provincia l'installazione di un “semaforo intelligente” che possa scattare anche per l'alta velocità delle auto, oltre che per la chiamata da parte dei pedoni, così da rallentare prima di entrare nella zona critica di asilo, scuole, e farmacia. Cosa ne pensate? Ovviamente dopo non ci si lamenti se lo si trova rosso perchè attraversa il pedone o un’auto sopraggiunge ad alta velocità. Le risorse sono poche - incalza il sindaco - e c’è da comprendere l’Iva al 22%. Quindi sono poche le opere fattibili. O risolviamo questo problema (di molti) o potrebbe essere realizzata un'asfaltatura. Cosa preferite?».

Eleonora Ninkovic (nella foto sotto) chiede ai soli residenti di Torre De’ Busi di rispondere al sondaggio, annunciando che verrà predisposto anche un questionario online tramite il quale poter rispondere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazione anti-covid, da giovedì possono prenotarsi 22mila lecchesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento