Notizie Via Nazionale

Internet: ad Abbadia la banda ultralarga ha raggiunto 2.200 abitazioni

Nel comune lariano, da sempre penalizzato per la connessione, terminati i lavori per la fibra Ftth di Open Fiber che garantirà di navigare fino a 1 Gigabyte al secondo. Il sindaco Azzoni: «Servizio disponibile in tutto il paese»

La rete pubblica realizzata da Open Fiber nell'ambito del progetto di Infratel, con la collaborazione della regione Lombardia, rende disponibili ai cittadini i servizi innovativi. 

Sono terminati i lavori di posa dell'infrastruttura a banda ultralarga ad Abbadia Lariana: le case e gli uffici del territorio possono già beneficiare di una velocità di connessione fino a 1 Gigabit per secondo grazie all'opera realizzata da Open Fiber. La società è infatti concessionaria del bando pubblico di Infratel per la copertura delle aree bianche nella Regione Lombardia, e ha consegnato a cittadini e imprese di Abbadia Lariana una rete in modalità Ftth (Fiber To The Home, fibra fino a casa), l'unica capace di abilitare tutti i servizi digitali di ultima generazione. L'infrastruttura rimarrà di proprietà pubblica, mentre Open Fiber ne curerà la gestione e la manutenzione per i prossimi vent'anni.

Raggiunti edifici di pubblico interesse

Ad Abbadia sono circa 2.200 le unità immobiliari che sono state cablate attraverso una rete che si sviluppa per circa 11 chilometri. Nel comune è stato installato il Pcn (Punto consegna neutro), ossia la centrale ottica che accenderà la fibra e permetterà anche il collegamento dei comuni limitrofi. Quasi il 50% del piano ha previsto il riutilizzo di infrastrutture e cavidotti già esistenti, soprattutto interrati, fattore che ha permesso di limitare i disagi per la circolazione e per i cittadini. La copertura di Open Fiber è stata progettata secondo i dati forniti da Infratel e gli interventi di cablaggio hanno riguardato anche alcuni edifici di pubblico interesse come il Municipio, la Scuola Primaria, e l'area civica comprendente la scuola Secondaria di primo grado, il Civico Museo Setificio Monti e la Sala civica.

Sentiero del Viandante, ci siamo: iniziata la posa della scala che completa il percorso Lecco-Abbadia

«Finalmente i lavori di posa della fibra ottica si sono conclusi e ora il servizio è disponibile su tutto il paese, in un momento in cui c'è una grande necessità di connessioni veloci per lo smart working e la didattica a distanza», afferma il sindaco Azzoni. «Ci sono stati alcuni disagi alla viabilità durante i numerosi scavi effettuati, ma che ora sono alle spalle. Ci tengo a ringraziare l'ingegner Egidio Falbo, di Open Fiber, per la fattiva collaborazione e tutti gli attori in gioco. Un pensiero di ringraziamento e un ricordo va ovviamente a Edoardo Canali di Sittel, e al nostro tecnico architetto Franco Scola che hanno seguito "sul campo" i lavori e purtroppo non sono più qui tra noi ad apprezzarne i risultati».

Chi è Open Fiber

L'infrastruttura a banda ultralarga è un asset strategico per la crescita del territorio nazionale, poiché permette di colmare il ritardo digitale e di sviluppare connessioni e servizi di ultima generazione, leve principali della produttività per affrontare le sfide economiche e sociali di oggi e degli anni futuri. Open Fiber è un operatore wholesale only, non si rivolge direttamente ai clienti finali ma mette la propria rete a disposizione di tutti gli operatori partner presenti sul territorio: il cliente finale può verificare sul sito openfiber.it la copertura del proprio civico, scegliere il piano tariffario preferito e contattare uno degli operatori disponibili per poi iniziare a navigare ad alta velocità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Internet: ad Abbadia la banda ultralarga ha raggiunto 2.200 abitazioni

LeccoToday è in caricamento