rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
La grande Adunata

A Rimini sfilano gli Alpini: 90mila penne nere, protagoniste anche le sezioni lecchesi

Varie delegazioni del nostro territorio presenti sul lungomare romagnolo

Alpini lecchesi protagonisti nel giorno della sfilata degli Alpini sul lungomare di Rimini. L'evento, come riferito da RiminiToday.it, si è aperto con la prima Fanfara Militare dalle 9. Una lunga maratona, con circa 90mila penne nere a sfilare, che si è concluso solo durante la prima serata. Dopo la Fanfara è stato il turno dei seguenti reparti: alpini di formazione con Bandiera, militari Repubblica San Marino, gruppi ufficiali e sottufficiali delle Truppe Alpine in servizio e della Repubblica di San Marino, gonfalone Regione Emilia Romagna, gonfalone città di Rimini, stendardo Repubblica San Marino, altri gonfaloni, stendardo Istituto Nastro Azzurro, stendardo Unirr. E a seguire: labari associazioni d’Arma italiani e della Repubblica di San Marino, rappresentanza Croce Nera con fanfara, rappresentanza Crocerossine, seconda fanfara militare, labaro dell’Associazione Nazionale Alpini con Cdn, Alpini decorati, mutilati e invalidi su automezzi, atleti paralimpici alpini. Infine: premio fedeltà alla montagna e striscione Alpiniadi, equipaggio Nave Alpino, operazione Albatros Ultima con alpini di leva, Ifms con Fanfara Militare della Repubblica di San Marino, centro coordinamento interventi Operativo, ospedale da campo Ana e Squadra Sanitaria.

Le sezioni all’estero

Il secondo settore è partito attorno alle 9.40. Con gli Alpini di Zara, Fiume e Pola. A seguire le sezioni in arrivo dall’esterno: Sud Africa, Argentina, Australia, Brasile, Canada, New York, Cile, Uruguay, Belgio, Lussemburgo, Gran Bretagna, Nordica, Germania, Danubiana, Mitteleuropea, Svizzera, Francia.

Terzo settore: Protezione Civile 4º Rgpt. Centro, Sud, Isole: Sicilia, Napoli-Campania-Calabria, Bari, Puglia, Basilicata, Molise, Latina, Roma, Abruzzi, Massa Carrara-Alpi Apuane, Pisa-Lucca-Livorno, Firenze, Marche, Sardegna.

Quarto settore: Protezione Civile 1º Rgpt. Valle D’Aosta: Aosta. Liguria: Imperia, Savona, Genova, La Spezia. Piemonte: Cuneo, Val Susa, Saluzzo, Pinerolo, Ceva, Mondovì, Domodossola, Torino, Ivrea, Intra, Omegna, Biella, Vercelli, Valsesiana, Acqui Terme, Casale Monferrato, Asti, Novara, Alessandria.

Quinto settore con partenza attorno alle 14.20. Protezione Civile 3º Rgpt. Friuli Venezia Giulia: Carnica, Gemona, Cividale, Trieste, Gorizia, Udine, Palmanova, Pordenone. Trentino Alto Adige: Bolzano e Trento. Veneto: Cadore, Belluno, Feltre, Valdobbiadene, Vittorio Veneto, Conegliano, Treviso, Asiago, Valdagno, Marostica, Bassano del Grappa, Vicenza “Monte Pasubio”, Venezia, Padova, Verona, Alpini Paracadutisti.

Sesto settore intorno alle 17.30. Protezione Civile 2° Rgpt. Lombardia: Valtellinese, Colico, Luino, Varese, Como, Lecco, Bergamo, Monza, Milano, Pavia, Brescia, Vallecamonica, Salò, Cremona–Mantova. Emilia Romagna: Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena.

Settimo settore alle 20.30. Sezione Bolognese–Romagnola. Gonfalone Città di Udine. Vessillo Sezione di Udine con striscione “Arrivederci a Udine”. Gruppo di 148 bandiere a ricordo degli anni del Corpo degli Alpini. Rappresentanza del Servizio d’Ordine Nazionale.

Nella galleria il consigliere Nigriello con le sezioni di Lecco:

  • Maggianico e Chiuso nella prima foto;
  • Acquate nella seconda foto;
  • Bonacina nella terza foto.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Rimini sfilano gli Alpini: 90mila penne nere, protagoniste anche le sezioni lecchesi

LeccoToday è in caricamento